Gaia Di Bari, portiere classe 2007 dell’Apulia Trani, si è resa protagonista di questa prima parte di stagione della squadra biancazzurra, dimostrando una notevole crescita e sicurezza nell’ostico campionato di Serie C. L’estremo difensore ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni del club, affrontando diversi argomenti. Di seguito, le sue parole:

Il lavoro è stato difficile dall’inizio visto che siamo ripartite, in un campionato difficile come la Serie C, con un gruppo così giovane al cospetto di avversarie più esperte di noi. Però siamo uscite dal campo sempre a testa alta e mai sfigurando. Sto crescendo gara dopo gara ed errore dopo errore. Del resto non prendiamo tanti gol ma questo è grazie anche alla difesa e alle mie compagne”.
LA PAUSA: “Torneremo a giocare in campionato dopo le feste: posso dire che questa pausa può servirci in chiave preparazione in modo da tornare in campo con una condizione fisica superiore in modo da non avere cali. E’ importante per staccare la spina e recuperare”.
IL CAMPIONATO: “Dall’inizio della preparazione sapevamo che non sarebbe stato semplice non per le nostre capacità ma per l’inesperienza di molte di noi in un campionato Nazionale. Ora ci stiamo addentrando…”.
GLI OBIETTIVI: “Il mio obiettivo è lo stesso della squadra. Dobbiamo salvarci”.

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.