La Prima Squadra di Michelangelo Galasso, domenica alle 15.30 presso il campo sportivo Bonarelli di Granarolo dell’Emilia (BO), affronterà il Padova, nella gara valida per la 15° giornata di ritorno di Serie C – Girone B.

Il Club ricorda che le partite casalinghe della stagione corrente, presso il suddetto impianto, si disputeranno a porte chiuse, fino a data da destinarsi, causa lavori di ristrutturazione della tribuna.

L’obiettivo è che quello del weekend sia l’ultimo sforzo del campionato, con una formazione in forma al rientro dalle vacanze pasquali: tralasciando la sconfitta contro il Trento, il successo sull’Accademia Spal di settimana scorsa ha portato a ben 5 le partite senza sconfitte. Prima d’ora, non si era mai festeggiata una striscia simile.

Per di più, con gli inciampi da parte delle due squadre più avanti in graduatoria nell’ultimo turno: il Portogruaro è caduto in casa della Jesina, mentre il Padova non è andato oltre l’1-1 con il VFC Venezia Calcio, dando così occasione alle rossoblù di insediarsi al 9° posto con 37 punti. Alle sue spalle, le due formazioni venete con un tassello di ritardo.

Per evitare i playout, ai quali accederà solamente l’undicesima in classifica, sarà indispensabile quantomeno pareggiare proprio nella sfida con le biancoscudate, all’andata vittoriose 1-0. Il Portogruaro, invece, accoglierà in casa la Triestina.

A presentare la sfida, nonostante una presenza da titolare che manca dal 10 aprile, il portiere Enrica Bassi, classe 1994 e vero e proprio punto fermo all’interno dello spogliatoio.

“In questa settimana, così come nelle scorse, sul campo d’allenamento ho notato uno spirito vivace e propositivo da parte di tutte; sebbene sia evidente che, in alcuni aspetti, ci sia stato un innalzamento di livello di concentrazione, così come nei dettagli, indispensabili per affrontare la partita contro il Padova.
Dipenderà da noi, dovremo entrare in campo determinate sapendo ciò che dobbiamo fare, soprattutto senza fare calcoli: loro verranno con il coltello tra i denti, avendo un solo risultato disponibile, mentre noi dovremo basarci sulle nostre qualità. Come abbiamo dimostrato nelle ultime partite, nonostante qualche assenza che ci sarà anche domenica, con il nostro organico possiamo dire la nostra contro qualsiasi avversaria.
Stiamo provando qualche situazione di gioco che potrebbe capitare durante la partita, il Padova comincerà forte e noi dovremo essere concentrate su tutti i calci piazzati: saranno gli episodi a fare la differenza, abbiamo qualità importanti e se le presenteremo anche in quest’ultima, speriamo, occasione, allora potremo impensierire le sfidanti”.

Credit Photo: Schicchi per Bologna FC

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.