fesca-bari-women-generica

Finisce l’avventura in serie C per il Fesca Bari che perde i playout contro la Roma Decimoquarto per 4-0. Il Fesca ha provato a resistere, a tenersi stretta la serie C conquistata l’anno scorso.
I primi 45 minuti sono stati intensi e ricchi di capovolgimenti di fronte, con la Roma XIV sempre pericolosa con lanci sui laterali spesso neutralizzati con la tattica del fuorigioco. È il portiere Silvia Stella 1, a sventare almeno due chiare occasioni da gol da parte delle romane. Il Fesca si difende e solo poche volte sono state realmente intraprendenti con un paio di tiri di Minafra e Pellegrini.
Si va nello spogliatoio sul risultato di 0 a 0.
È una finale e chi segna per primo ha un vantaggio psicologico notevole.
Al 55′ arriva anche il gol delle locali che approfittano di una ripartenza e segnano in diagonale. Una bella mazzata da cui però le ragazze del Fesca appaiono riprendersi subito. Attaccano e si espongono al rischio della velocità delle avversarie. Al 60esimo subiscono il raddoppio dopo uno scontro accidentale in area tra Stella e Trotta: autorete e 2 a 0.
Le Baresi sfortunate perché al 70esimo colpiscono un palo su punizione calciata da Turco. Evidentemente, dopo questo episodio, subentra un po di delusione, fattori psicologici ed affaticamento con le Baresi che si espongono a rischi nel tentativo di provare a far gol per riaprire la gara. Gli ultimi minuti di gara sono pieni di infortuni, cambi, perdite di tempo ed altre due marcature per Roma XIV con le ragazze del Fesca giù di corda per l’epilogo della gara. Il Fesca retrocede a testa alta per aver onorato un campionato difficile e lungo, soprattutto con la convinzione di aver dato il massimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here