Sabato 25 novembre il Chieti Calcio femminile ha giocato in casa contro il Sudtirol, secondo in classifica del girone B di serie C, la partita valida per la dodicesima giornata di campionato.
La partita, svoltasi con calcio d’inizio alle ore 20:00 presso il campo G. Di Pietrantonio a Lettomanoppello, è stata vinta dalle neroverdi con il risultato di 1-0 (rete su calcio di punizione segnato dal capitano Giulia di Camillo).

La squadra del mister Lello di Camillo, al secondo risultato positivo di seguito dopo la vittoria in trasferta contro il Villorba, ha mostrato sin dal fischio d’inizio di essere presente in campo e intenzionata a fare bene.
La formazione, che è rimasta molto simile a quella utilizzata nella partita contro la squadra veneta ha messo bene in pratica gli schemi studiati nella settimana d’allenamento: l’organizzazione e la compattezza nel rettangolo verde sono stati gli ingredienti di un bel match in cui il Chieti ha dimostrato la capacità di saper tenere testa anche alle corazzate del girone.

Alla fine della partita, la numero 20 teatina Ilaria D’Intino che è stata una delle protagoniste in campo, ha fatto una breve analisi del gioco dando le sue impressioni a proposito.
Premessa la difficoltà della partita perché il Sudtirol è una squadra forte che in campo dà sempre tanto, e la sua posizione in classifica ne è la prova concreta, la grinta e la voglia di riuscire del Chieti, un gruppo giovane che lavora tanto per un obbiettivo comune, ha portato al risultato positivo: i tre punti sono stati blindati a Lettomanoppello.
Per quanto riguarda la sua prestazione individuale si è detta soddisfatta, specie nella prima frazione di gioco anche perché le sue azioni si sono svolte in quella parte di campo che le è più congeniale.

Nello specifico queste sono state le sue parole:
“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile vedendo anche la loro posizione in classifica, ma siamo scese in campo con la giusta grinta e determinazione per portare a casa i 3 punti. Sono contenta per come ho giocato. Penso di aver disputato una buona gara, soprattutto nel primo tempo. Credo di aver giocato nella posizione del campo che mi fa rendere maggiormente e mi entusiasma di più. Il nostro è un gruppo molto giovane che sta lavorando tanto e credo che tutte insieme possiamo toglierci tante soddisfazioni”.

Ai fini della classifica di serie C girone B, la vittoria del Chieti ha portato la squadra a posizionarsi al nono posto in classifica con 18 punti (6 partite vinte, 6 perse e nessun pareggio).
Il Sudtirol, invece, si trova a pari punteggio con il Venezia FC (26 punti con 8 vittorie, 2 sconfitte e 2 pareggi).

Sono nata in provincia di Cagliari il 29/08/1992. Frequento l'università a Cagliari ad indirizzo pedagogico. La mia passione per il calcio è nata quando ho iniziato a seguire questo sport perchè mio fratello è un grande tifoso del Milan e io cercavo un punto d'incontro con lui. Ho iniziato a guardare le partite, e a comprenderne i meccanismi poi è arrivato quello femminile che mi ha conquistata al punto da sentire un po' mie anche le loro imprese.