Credit Photo: Venezia Calcio 1985
Le ragazze di mister Murru ospitano il Padova femminile nella quarta giornata di campionato di Serie C femminile, girone B. Il derby veneto è particolarmente sentito da entrambe le squadre.
Il Nereo Rocco è gremito per l’occasione, presente anche il sindaco di Marcon, Matteo Romanello. La tifoseria di casa è bene organizzata con tamburi, bandierine e fumogeni nero-oro.
Le leonesse tornano a giocare ancora in casa, dopo la grande prestazione avuta contro la Sambenedettese. Il Padova, che ha iniziato meglio, arriva al Rocco dopo la prima sconfitta in casa con il Portogruaro Calcio Femminile.
Al 15′ le lagunari sbloccano il risultato con un’azione rapida sulla destra di Tosatto e cross al centro per Conventi che colpisce Rolfini sul suo palo. Venezia 1, Padova 0.
Al 35′ arrivano le leonesse: Tasso ruba la palla sulla trequarti, arriva in velocità fino all’out di sinistra e crossa al centro, interviene Balestro che tenta di rinviare ma devia malamente nella propria rete, spiazzandoRolfini. Venezia 2, Padova 0.

Il Venezia spadroneggia nel campo.

Dopo due minuti le padrone di casa si rendono pericolose con Longato che spara un potente diagonale.

Al 43′ il Padova dimezza lo svantaggio con un’azione sulla sinistra delle biancoscudate di Spagnolo, che arriva fino all’out, interviene Bortolato stende il ventidue del Padova, e il direttore di gara indica il dischetto dagli undici mentri. Fabbruccio batte sulla sinistra Paccagnella. Venezia 2, Padova 1.

Al termine del primo tempo il signor Radovanovic non concede recupero.

Nella ripresa le ospiti giocano con maggiore intensità.

Al 51′ il Padova pareggia le marcature, con Carli che corre sulla sinistra, cross al centro per Donà che arriva in volata e segna. Venezia 2, Padova 2.

Al 60′ le biancoscudate continuano con Carli che si invola sulla sinistra, arriva fino alla linea di fondo e tira in porta, Paccagnella respinge la palla che arriva a Donà che insacca.

Le lagunari non ce la fanno a reagire.

All’85’ le padrone di casa si fanno pericolose con cross dalla sinistra di Canciello per Longato, tiro di prima, ma Rolfini è attenta e riesce a deviare in corner con la punta dei guanti. Dal corner Malvestio prova il tiro diretto a rete e colpire in pieno il secondo palo.

All’87’ le padrone di casa sono pericolose. Canciello fugge sulla sinistra, è cross per Baldan che dal limite dell’area tira in corsa, ma senza precisione.

Si va al recupero di cinque minuti oltre il novantesimo.

Al 91′ ecco l’ultimo assalto nero-oro. Lancio millimetrico di Longato per Canciello che supera con un pallonetto l’estremo difensore e calcia in porta, ma Biasiolo sulla linea della porta respinge in calcio d’angolo.

Al quinto minuto di recupero termina l’incontro che vede il Padova vincere sul Rocco di Marcon con una bella prestazione.

Nella quinta giornata di Campionato, il Venezia Calcio 1985 sarà ospite in Toscana del Rinascita Doccia, il Padova Femminile ospiterà lo Jesina.

TABELLINO

Le formazioni:

Venezia Calcio 1985: 1 Paccagnella, 6 Bortolato, 5 Malvestio, 90 Centasso, 4 Amidei, 7 Tosatto, 2 Gastaldin (20 Baldan 61′), 9 Longato, 27 Vivian, 16 Tasso (23 Scaroni 76′), 45 Conventi (22 Canciello 60′). Allenatore: Murru

Calcio Padova Femminile: 12 Rolfini, 4 Fabbruccio (10 Costantini 56′), 8 Dal Fra (11 Carli 46′), 9 Biasiolo, 15 Rizzioli (16 Callegaro 46′), 17 Balestro, 20 Donà, 22 Spagnolo, 24 Spinelli (7 Gallinaro 29′), 27 Lovato, 29 Michelon (28 Mele 56′). Allenatore: Montresor

Marcatori: Conventi 15′ (VEN), Balestro 35′ A.G. (PAD), Fabbruccio 43′ R. (PAD), Donà 51′ – 60′ (PAD)

 
Direttore di gara: N. Radovanovic di Maniago –
Assistenti: E. Benini e F. Mazzon di Venezia
Calci d’angolo:7 Venezia 1985, 2 Padova Calcio Femminile
Stadio: Stadio Comunale Nereo Rocco di Marcon (Ve)
Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.