Successo importante ieri per la Roma che a Parma ha alzato al cielo la Supercoppa vinta contro la Juve. Dopo il vantaggio giallorosso nel primo tempo di Giacinti ed il pari di Boattin nella ripresa sono serviti i calci di rigore per decretare la vincente di questa edizione con Ceasar decisiva con le sue parate. Al termine del match a parlare in casa capitolina è stato il tecnico Alessandro Spugna che ai microfoni del club ha dichiarato:

“Sono davvero felice per le ragazze e per tutte le persone che lavorano quotidianamente con noi, perché stiamo lavorando davvero con tanto impegno, con tanta professionalità, con tanta voglia di fare qualcosa di straordinario. Questo trofeo volevamo portarlo a casa e ce l’abbiamo fatta. È stata una partita dura, ma non poteva non esserlo. Siamo veramente molto felici. Magari in partita avremmo potuto fare gol in qualche circostanza, ma potevano farlo anche loro, perché c’è stato un momento in cui hanno spinto forse più di noi. Però, la capacità di restare sempre lucide, sempre in partita, ci ha portato ai supplementari, e poi ai rigori siamo state brave: sia chi ha calciato, sia Camelia Ceasar che come al solito quando ci sono i rigori, si esalta. Ha fatto veramente bene. Si vince di gruppo, perché il lavoro quotidiano di tutti è determinante. Stiamo facendo un lavoro importante per ottenere qualcosa di straordinario. Dopo la sosta per la Nazionale dovremo ributtarci sul campionato. Siamo in testa e vogliamo restarci il più possibile. E poi ci sarà la Champions. Dobbiamo continuare a lavorare, per migliorare, per crescere. Penso che siamo sulla strada giusta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here