La sessione di lezioni del 29 aprile si aprirà con le relazioni dell’avv. Agostinis e del dott. Sinibaldi, che avranno ad oggetto la costituzione dei sodalizi sportivi dilettantistici e le conseguenze fiscali anche alla luce della riforma dello sport.

Verranno analizzate le diverse forme giuridiche che possono assumere gli enti sportivi ed i requisiti statutari ai sensi delle disposizioni normative in vigore, nonché le modifiche apportate dalla riforma. Non può essere invero trascurato il diverso significato di sport rispetto quello attuale, unitamente all’introduzione della possibilità di esercitare attività diverse da quelle istituzionali se previste dallo statuto, purchè aventi carattere secondario e strumentale.

Particolare attenzione sarà, infine, dedicata al regime di responsabilità patrimoniale per i debiti dell’ente sportivo, riconducibile alla diversa natura giuridica del medesimo. Al momento dell’entrata in vigore della riforma, il riconoscimento della natura sportiva dilettantistica e della personalità giuridica dell’associazione subiranno profonde modifiche; la possibilità di ottenere il riconoscimento della personalità giuridica indipendentemente dalla dimostrazione di un patrimonio minimo e/o adeguato allo scopo induce a ripensare il concetto – ormai consolidato – di autonomia patrimoniale perfetta.

A seguire, l’avv. Priscilla Palombi, responsabile dell’ufficio legale dilettanti e calcio femminile dell’AIC, insieme all’avv. Fabio Poli, Responsabile organizzativo dell’AIC, analizzeranno i contratti di marketing, con particolare attenzione alle clausole contrattuali. Verranno quindi analizzati alcuni casi concreti, come la sponsorizzazione apposta sulle maglie da gioco e relativi regolamenti, nonché i vari tipi di sponsorizzazioni a bordo campo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here