Esistono storie nel calcio femminile italiano che vale la pena conoscere, ognuna con la sua trama unica e con il suo vissuto. Oggi parleremo dell’attaccante del Cesena, in prestito dalla Fiorentina, Martina Sechi che con 18 gol in stagione è finita tra le migliori bomber del campionato di Serie B femminile.

Se il Cesena ha disputato un ottimo campionato chiuso al quarto posto, va sottolineato il contributo dell’attaccante classe 2003 cresciuta nelle giovanili del Carbonia Calcio e da sempre ossessionata con il calcio. Niente danza classica e nemmeno basket, lei voleva voleva giocare a calcio, uno sport non ancora affermato a quei tempi. Ma per la piccola Martina Sechi ogni occasione era buona per fare due palleggi con il pallone. Così, società del Carbonia Calcio la inserisce nella squadra maschile, dove Sechi non si fa intimidire e comincia a esprimere il suo rapporto con il calcio giocato.

Il Cagliari aveva appena creato la squadra femminile e Sechi si unisce all’Under 15. Difficile non notare una ragazzina così prolifica e mister Andrea Corda, effettivamente è impressionato dalla sua esplosione. Doppietta all’esordio in campionato contro le coetanee della Roma e circa 40 gol messi a segno in tutta la stagione. Persino l’allenatore dell’Under 17 Giuseppe Panarello riconosce il suo potenziale. La chiamata di mister Fabio Melillo nella Primavera della Roma femminile nell’estate del 2019 segna un punto di svolta per la giovane Martina Sechi. Tuttavia, la pandemia non favorisce la sua carriera, in quel momento arriva anche un infortunio e il passaggio alla Florentia San Giminiano.

Con la Florentia è stata una fase molto positiva, nonostante la pandemia abbia ridotto alla metà il campionato, lei ha realizzato 11 gol, contribuendo in maniera determinante al raggiungimento, per la prima volta, alle Final Four Nazionali. La società toscana, a fine campionato, fu costretta a cedere il titolo alla Sampdoria, pertanto, tutte le ragazze sono vennero svincolate. La Fiorentina aveva già messo gli occhi su Martina a metà campionato e la situazione è stata favorevole per il suo tesseramento con la società viola. Nella prima stagione del Campionato Primavera 2021-22 mette a segno 26 gol, posizionandosi 2a nella classifica marcatrici e conducendo la Fiorentina alla Final Four valida per lo scudetto. È  il suo miglior momento della carriera, con le compagne c’è disinvoltura, c’è affinità con l’allenatore Claudio Ricci e con tutto lo staff. L’esperienza in prima squadra stimola l’attaccante sarda a valutare una piazza ancora più funzionale alla sua crescita calcistica e approda al Cesena nel gennaio 2023. Le presenze in campionato sono 17 e i gol 8, l’ambiente piace a Sechi e la società è impressionata dalla sua bravura sotto porta.

Quest’anno Martina Sechi ha scelto di nuovo il Cesena, un gruppo molto giovane un cui è una delle più giovani tra le sue compagne. L’ottimo percorso della squadra allenata da Alain Conte va di pari passo con la forma fisica della ventunenne sarda, scesa in campo 25 volte su 30 partite di campionato e autrice di 18 gol. Sechi segna il suo primo gol della stagione 2023-24 nella seconda giornata contro il Brescia, gara vinta per 3-0. Il Cesena aveva già messo gli occhi sulla giocatrice dalla stagione pazzesca con la Fiorentina, il suo feeling con il gol era clamoroso e anche quest’anno la frequenza di reti è stata alta. Tra la 6a e 7a giornata arrivano un gol decisivo contro la Pavia Academy e un’altra rete contro la Res Roma, mentre dalla 12a alla 14a ha segnato per 3 incontri consecutivi.

I gol di Martina Sechi sono frutto della determinazione di quella bambina talmente ossessionata dal calcio da usare qualsiasi oggetto come pallone, purchè ne avesse le sembianze. E con la stessa determinazione, unita alla passione per questo sport, oggi Martina sta studiando economia e la sua vita da professionista richiede molti sacrifici. La sua famiglia ha da sempre un ruolo cruciale, partendo innanzitutto dalla stima nei confronti della figlia, e perchè le ha trasmesso la passione per il calcio. I due fratelli di Martina, infatti, giocano a calcio, il papà, invece, è stato calciatore fino all’anno scorso.

Il calcio femminile scorre da sempre nelle vene di Martina Sechi. All’età di 20 anni, la ragazza sarda, seppur con la compostezza che la contraddistingue, potrebbe fare il salto nella Serie A eBay, semmai la Fiorentina scegliesse di riportarla alla base. I numeri e l’attitudine sono degne e con i suoi formidabili colpi di testa può sognare e far sognare tifosi e amanti dello sport. E chissà se un giorno il ct Andrea Soncin non possa darle un’occasione?

Niccolò Larocca
Nato il 6 agosto 1995. Laurea triennale in Lingue e letterature straniere presso l’Università degli studi di Milano conseguita nel 2019 e master di giornalismo multimediale presso la 24 Ore Business School completato nel 2024. Da sempre appassionato di calcio e sport, con le sue dinamiche e le sue storie da raccontare. Credo nei valori che accompagnano il calcio femminile e nella sua potenziale crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here