La stella del calcio Megan Rapinoe ha espresso il suo parere sul calcio femminile inglese, soprattutto in seguito agli importati trasferimenti di mercato accaduti durante l’estate che hanno visto giocatrici come Alex Morgan, Tobin Heath, Christen Press, Sam Mewis and Rose Lavelle volare negli UK.

“Penso che il calcio femminile in Inghilterra sia lo stesso degli Stati Uniti. È molto indietro a causa di quello che abbiamo dovuto superare per mancanza di investimenti. Siamo nel 2020. Quanto? Da quanto tempo esiste la Premier League? E stiamo solo vedendo un club come il Manchester United lottare per una squadra femminile? Francamente, è un peccato”, sono le parole della calciatrice rilasciate alla BBC.

Forte la critica soprattutto al Manchester United che è leader nel calcio maschile da anni e solo ora si sia “svegliato” per fare qualcosa di più. È vergognoso. Il 2018 è stato l’anno in cui il club ha deciso di intraprendere questo percorso in rosa. È evidente che la società abbia iniziato a credere in un progetto del genere solo con stabili garanzie e un’evidente possibilità di crescita.

Credit Photo: Pagina Facebook di Megan Rapinoe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here