Credit Photo: Uefa Women's Euro

Nilla Fischer, la giocatrice della Nazionale Svedese, dopo 189 presenze annuncia il suo ritiro dal calcio internazionale per Svensk Fotboll.

Il caposaldo della difesa svedese la 34enne Nilla, sposata con la coetanea Mariah-Michaela, con la quale ha avuto il piccolo Neo, dopo questa stagione dirà per sempre addio al calcio giocato.

Una carriera lunga e prolifera iniziata nel 1998 nelle file del Vittsjo GIK (per due anni), per poi essere nella rosa del Kristianstads dal 2000 al 2003. Nel 2004 passa al Malmo FF, dove resta altre due stagioni, per poi giungere nel 2007 al Ldb Malmo dove gioca 136 gare e segna 24 reti fino al 2007.

Nella stagione 2007-2013 entra in squadra con il Linkoping (squadra militante nella massima serie Svedese) dove si alterna in un prestito con il Wosfburg.

Entra ufficialmente in Germania, nelle file del Wolfsburg, dove ha vinto per 3 anni di fila il campionato della Bundesliga con 8 reti e 66 gare giocate.

Nel 2019 è rientrata in patria nelle file del Linkoping, dove ha raggiunto un 2 posto, ed altri tre campionati svedesi tra le prime posizioni di classifica e dove attualmente detiene la maglia nr.5 con caparbietà.

Nilla, il difensore più corretto e meno ammonito di tutta la sua lunga carriera, ha in attivo un solo cartellino rosso e 4 gialli (attivati in Bundesliga) con oltre 10.000 minuti giocati sul rettangolo di gioco, in 7 stagioni nelle massime serie del calcio, e dieci reti.

Ha poi gareggiato anche in Nazionale, già nell’ Under U-17 per poi scalare tutte le tappe in U-19 ed U-21. Attualmente in Nazionale maggiore conta 189 presenze e 23 reti. Ha partecipato alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016, vincendo un argento, per poi gareggiare a 2 Mondiali (in Germania che ha vinto un bronzo ed in Francia con lo stesso risultato).

Ha partecipato ad un solo campionato Europeo, quello Svedese del 2013, dove la sua Nazionale è giunta al 3 posto.

Dopo questo palmares la calciatrice ha già fatto sapere che si dovrà dedicare alla sua famiglia, in cui crede e vive per questo, ed al calcio “che le ha dato tanto e tutto” concederà il buon ricordo per tutta la sua vita.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.