Dopo la buona prestazione a Genova, contro la Sampdoria di Mango, Joe Montemurro vuole fare i complimenti alle sue ragazze per l’approccio della gara, ed al termine del match sui canali istituzionali del Club, afferma: “Era una partita importante per il gruppo, soprattutto perché ci teniamo ad andare avanti in Coppa Italia – una competizione a cui teniamo particolarmente, a maggior ragione da campioni in carica“.

In Campionato, proprio su questo campo, le bianco nere avevano lasciato i tre punti dando la spinta alla AS Roma di volare in classifica, oggi sebbene in una gara di Coppa Italia il risultato evidenza buoni segnali anche per la seconda fase della massima serie: “Per me era fondamentale vedere quale fosse la forza del gruppo, afferma Joe,  in grado di ottenere il massimo anche da chi sta giocando meno o non sempre trova spazio in campo. Rispetto alla sconfitta di dicembre contro la Samp, è stata tutta una questione di mentalità e approccio al match: il mese scorso arrivavamo da una serie di partite positive e avevamo dato per scontata una sfida che invece poi è andata male”.

“Inoltre bisogna fare i complimenti alla Sampdoria: loro fanno il loro gioco e sanno come portare a casa punti, per quello a dicembre le cose non sono andate bene per noi. Mi fa piacere lavorare con Arianna Caruso, sia a livello personale che nel modo in cui si interfaccia con il gruppo: lei è una bandiera di questa squadra, indossare la maglia della Juventus per lei è un orgoglio ed è bello vedere come in queste 200 partite sia cresciuta diventando una giocatrice di livello assoluto non solo in Italia, ma anche a livello internazionale”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Torino, dopo il conseguimento del Tesserino ha collaborato per varie testate giornalistiche seguendo il Giro d’Italia (per cinque edizioni), i Campionati del Mondo di SKI a Cortina, gli ATP FINALS di Tennis a Torino, i Campionati Italiani di Nuoto ed ha intrapreso, con passione e professionalità, dal 2019 a Collaborare con Calcio Femminile Italiano. Grazie a questa Testata ho potuto credere ancora di più a questo Movimento, sia nelle gare di Serie A che in Nazionale maggiore, ed a partecipare di persona all’ Argarve Cup ed ai Campionati Europei in Inghilterra. Ad oggi ricoprendo una carica di molta responsabilità, svolgo con onore questa mia posizione, portando ancora di più la consapevolezza di poter dare molto per lo sviluppo e la vibilità del Calcio Femminile in Italia e all’estero poiché lo merita per la sua continua crescita.