Asisat Oshoala, attaccante nigeriana del Barcellona, che con la squadra catalana ha vinto tutto nella stagione 2020-21, trionfa per la quinta volta come miglior calciatrice del Continente Africano. In questo modo supera delle leggende come Samuel Eto’o, Yaya Touré e Perpetua Nkwocha che lo ha vinto per quattro volte nel 2004, 2005, 2010 e 2011.
Asisat, classe 1994, aveva già vinto il premio nel 2014, 2016, 2017 e 2019. In questa stagione ha segnato 20 reti nella Primera Iberdrola nonostante i tanti infortuni e si è laureata capocannoniere assieme alla brasiliana Geyse Ferreira. Anche con la Nazionale gli infortuni non l’hanno abbandonata ed è dovuta salire al palco con un tutore alla gamba destra dichiarando: “Non so da dove iniziare. E’ una notte fantastica per me sia dal punto di vista individuale che per l’Africa. Ora ne ho cinque. CINQUE! Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato ad arrivare fin qui”.
Asisat ha una storia incredibile: dalla Nigeria ha giocato nel Liverpool, nell’Arsenal prima di trasferirsi in Cina nel Dalian Quanjian nella stagione 2017-18 dove giocherà due campionati. Ma il richiamo dell’Europa porta Asisat a tornare a Barcellona nel 2019 dove vincerà 3 campionati, 3 Coppe della Regina, 2 Supercoppe di Spagna e una Women’s Champions League. E a 28 anni ha ancora tanto da dire se gli infortuni le permettono di esprimersi come potrebbe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here