La sesta giornata della D1 francese riserva la prima sorpresa stagionale: il pareggio dell’Olympique Lione permette al Paris Saint-Germain di stabilirsi al primo posto in classifica.

Il PSG era impegnato nel derby parigino contro il Paris FC: vittoria per 2 a 0 grazie alla doppietta di Marie-Antoinette Katoto, protagonista della partita con un gol per tempo.

Il Bordeaux ritorna a punteggio pieno dopo due turni e lo fa con un netto 3 a 0 ai danni dell’Olympique Marsiglia, che finisce la partita in 10 per l’espulsione di Joly al 78esimo. In gol Viviane Asseyi (doppietta) e Emelyne Laurent.

Stesso risultato anche per il Montepellier, che agguanta così il terzo posto in campionato. Una rete sul finire del primo tempo e due nella ripresa mettono il sigillo alla gara: in gol Lena Petermann, Valérie Gauvin e Marie-Charlotte Léger.

Pareggio conquistato all’ultimo minuto dal Soyaux: all’89esimo Anna Clerac pareggia la rete segnata da Marina Makanza per il Fleury 91. Si tratta del terzo pareggio consecutivo per il Soyaux, ancora imbattuto in questo campionato. Gol allo scadere anche per il Guingamp: all’85esimo Faustine Robert trova il vantaggio sul Reims, che non riesce così a centrare la sua seconda vittoria e resta fermo a 4 punti in classifica.

La vera sorpresa però è la sfida tra Dijon e Olympique Lione. Sulla carta una passeggiata per le campionesse in carica, contro il Dijion che è ancora in cerca della prima vittoria. Sul campo però il Dijion si è difeso molto bene e l’OL non è riuscito a trovare la via del gol, portando a casa dunque un solo punto con 0 a 0.

Montpellier HSC – FC Metz : 3-0

Girondines de Bordeaux – Olympique de Marseille : 3-0

FC Fleury 91 – ASJ Soyaux : 1-1

Stade de Reims – En Avant Guingamp : 0-1

Paris Saint-Germain – Paris FC: 2-0

Dijon FCO – Olympique Lyonnais: 0-0

Credit Photo: PSG Féminines

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.