Credit Photo: Olympique Lyonnais

La 3° giornata del Campionato D1 Francese si è chiuso senza soprese: le squadre più titolate portano a casa una vittoria e la classifica, tra le grandi società, resta sempre invariata.

Il Paris Saint Germain supera nel parco dei principi il Football Club Fleury per 2 ad 1. Il 4-3-3 messo in campo da G. Precheur trova la facilità di portare a segno 17 tiri in porta (contro i soli 5 delle avversarie) ma sono le ospiti, a sorpresa, ad andare in vantaggio al 16’ con Batcheba Louis. Un Paris molto dinamico riprende subito il piglio del gioco e pareggiare a segno con facilità con Grece Geyoro nel finale del primo tempo. Dopo un venti minuti con le ospiti tutte a cercare di contenere un prezioso punto a Parigi, chiudendosi nella loro metà campo, allo scadere o meglio nel secondo minuto di recupero, Kadidiatou Diani trova la meritata rete che decreta la fine del match.

Anche l’ Olympique Lyonnais resta a punteggio pieno espugnando il campo del Montpellier. Una gara giocata al massimo dalle Leonesse che passano in vantaggio alla mezz’ora con Lindsey Horan. Ripresa giocata alla pari fino al 2 a 0 delle ospiti a cura di Eugenie Le Sommer che viene ripresa, tre minuti dopo, da Faustine Robert dagli undici metri. Allo scadere sono ancora le ospiti con Danielle Van De Donk a siglare il 3 ad 1 per tre punti che valgono la vetta di classifica.

Le ragazze del Paris Football club, la seconda società della capitale restano in una zona alta di classifica grazie alla sua ennesima buona prestazione sul campo: le padrone di casa superano di misura il Havre Athletic Club per 1 a 0. L’unica rete avviene a tempo scaduto della prima frazione dove l’abilità di Louise Fleury chiude il match. Nella ripresa nonostante un buon giro palla delle avversarie, e cinque tiri in porta, le ospiti non riesco a riprendere la gara, anzi, sono le padrone di casa che potrebbero allungare se non fosse per le ottime uscite di Philippe.

L’ Association Sportive J. Soyaux  capitalizza i suoi primi 3 punti ai danni del fanalino di coda del Rodez Aveyron Football. Termina 2 a 0 allo stadio Leo Lagrange con le reti di Camille Collin e Jessy Roux. La prima vittoria per le undici di Guigo contro una squadra dal suo stesso livello di gioco che lotterà fino al termine per la permanenza di categoria.

Anche il Dijon Football Cote-d’Or riesce a trovare la sua vittoria in questo campionato ai danni delle padrone di casa del En Avant de Guingamp. Una gara molto combattuta con eguali forza nel rettangolo di gioco, è Madeline Roth a decidere l’incontro grazie ad una rete nella ripresa che capitalizza il risultato. Al 71’ le ragazze di Forest restano in dieci, per l’espulsione di Sandvej, ed il tecnico ha dovuto rimodulare il centro campo ma portando a casa difficile gara.

Chiude la giornata la capitalizzazione del Stade de Reims, anch’esse ai loro primi tre punti, sul campo del Football Club des Girondins de Bordeaux. La rete firmata da Kethna Louis è frutto di sudore ed impegno per una squadra che per novanta minuti ha cercato e voluto questo risultato. Per le padrone di casa è la prima sconfitta, dopo un avvio vincente ed un pareggio lo scorso week-end, adesso occorre impegno e riprendere subito il livello dimostrato nella fase di avvio.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.