Con l’Inghilterra in netta ripresa dalla pandemia, vola la FWSL che si fa sempre più combattuto in ogni sezione della classifica. Vediamo insieme come sono andate le varie partite. 

Successo fondamentale per il West Ham che rimette in piedi le sorti del campionato con una partita meravigliosa. Non sbaglia una virgola la squadra di Harder e porta a casa un blitz più che vincente in casa del Reading. Ci sono da mettere in conto anche i numerosi errori della difesa di casa. Lo 0-5 finale matura tutto nel primo tempo: apre le danze Kenza Dali con Katerina Svitkova a bissare il vantaggio. L’MVP del match sarà Martha Thomas, autrice di una tripletta. Hammers che lasciano finalmente l’ultimo posto e pensano già alla prossima per allontanarsi dalle zone pericolose. Galleggia a metà classifica il Reading accettando la battuta d’arresto. 

Risultato tennistico quello del Chelsea con il quale sconfigge il Birmingham. Dopo l’accesso alle semifinali di UWCL, le Blues confermano la propria supremazia anche in campionato. Sempre protagonista Sam Kerr che firma la seconda tripletta stagionale tutta nei primi 45 minuti di gioco. Nella ripresa, l’australiana lascia spazio alle compagne che non la deludono. Fran Kirby insacca il pallone del poker per poi mettere il sesto, salvo essere anticipata da Guro Reiten. La squadra di Hayes alimenta la corsa al titolo con il Manchester City ancora troppo vicino. Se sembrava cosa fatta, il Birmingham rischia di reimmettersi nella lotta salvezza. 

Non una giornata felice per le squadre di Birmingham con l’Aston Villa che prende un’altra batosta dall’Everton. È Lucy Graham a segnare la prima rete del match portando in vantaggio le Toffees. Il raddoppio arriverà poco dopo l’ora di gioco grazie al rigore capitalizzato da Isobel Christiansen. Chiude i giochi Simone Magill. Il goal della bandiera per le Villans lo firma Chloe Arthur. Non possono chiedere di meglio le padrone di casa che vedono a distanza le big ma intanto mettono le basi per il futuro. Dopo una boccata d’aria, la truppa di Gemma Davies si ritrova invischiata all’ultimo posto. 

Tornando ai piani alti, trionfa il Manchester City con un secco 0-3 in casa del Tottenham. L’eliminazione dalla Women’s Champions League non sembra aver minato gli animi in quel di Manchester dove si prova a fare l’impresa. L’autogoal di Becky Spencer mette in discesa il match per le ospiti. Il raddoppio porta il sigillo di Janine Beckie che sfrutta il bell’assist di Sam Mewis. Il tris finale lo mette dentro Caroline Weir. Le Citizens rimangono sulla scia del Chelsea con solamente due lunghezze da recuperare e lo scontro diretto da giocare nella prossima settimana.  

Sembra esser tornati indietro nel tempo. Finalmente si vede un Arsenal in grado di soddisfare le aspettative. Malgrado l’annuncio dell’addio di coach Montemurro, le londinesi balzano al terzo posto con una bella vittoria. La vittima è il Bristol City che poco poteva al cospetto di una corazzata. Passano pochi minuti e c’è già Vivianne Miedema che festeggia la prima marcatura. Sullo scadere della prima frazione, Danielle Van de Donk deposita in rete la seconda. Nel post intervallo, saranno Beth Mead ed ancora una volta Miedema a sottoscrivere lo 0-4. 

Si chiude il turno con la caduta inaspettata del Manchester United. La sconfitta con il Brighton certifica le difficoltà che da tempo sta affrontando la squadra. A decidere la sfida ci pensa Inessa Kaagman che dagli 11 metri non sbaglia. Non riescono a reagire le ragazze di Casey Stoney ed ora perdono anche il terzo posto. La partenza sprint si sta facendo sentire e la forza fisica sta venendo meno per le Red Devils. 

Risultati:
Reading vs West Ham 0-5
Chelsea vs Birmingham 6-0
Everton vs Aston Villa 3-1
Tottenham vs Manchester City 0-3
Bristol City vs Arsenal 0-4
Brighton vs Manchester United 1-0 

Classifica:
Chelsea 45
Manchester City 43
Arsenal 38*
Manchester United 38
Everton 31
Brighton 24Reading 20
Tottenham 17
Birmingham 13*
West Ham 12**
Bristol City 11
Aston Villa 10** 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here