Dopo la lunga pausa invernale iniziata a dicembre, le emozioni del campionato femminile sloveno sono finalmente tornate. Ció che le prime tre giornate primaverili hanno evidenziato é stato l’importante sprint dell’Olimpija Ljubljana nella volata finale per lo scudetto. La storica squadra della capitale, dopo aver archiviato la pratica Radomlje con un netto 4-1, ha infatti battuto 1-0 le dirette concorrenti dello ŽNK Nona Pomurje Beltinci.

Il goal partita, segnato da Lara Klopčič nei minuti finali, ha dunque permesso alle dragonesse verdi di agganciare le avversarie in vetta alla classifica, accendendo così una corsa scudetto che si preannuncia particolarmente combattuta ed entusiasmante. La formazione lubianese ha poi confermato il proprio ottimo stato di forma battendo 13-0 anche il Primorje Gaia Naturelle,  trainata da una superlativa Ana Milović, autrice di ben 8 reti. Quest’ultima vittoria ha inoltre permesso all’Olimpija di conquistare la vetta della classifica nell’attesa che lo ŽNK Nona Pomurje Beltinci recuperi la partita contro il Krim.

Bene anche le rivali cittadine dello ŽNK Ljubljana, reduci da tre vittorie consecutive contro il Doxakey, partita terminata sul punteggio netto di 15:0, contro il Primorje Gaia Naturelle (12:1), e da un altro 4-1 rifilato domenica 27 marzo sempre al Doxakey.

Periodo complicato invece per il Krim, fanalino di coda di questo campionato. La formazione della capitale, dopo aver portato a casa la prima vittoria stagionale contro lo ŽNK Cerklje, ha infatti subito un sonoro 18-0 dal Radomlje. La sfida da recuperare contro lo ŽNK Nona Pomurje Beltinci non sarà semplice e molto probabilmente le lubianesi rimedieranno una nuova dolorosa sconfitta.

Stesso discorso per il Primorje Gaia Naturelle, reduce da tre brutte sconfitte contro le capoliste dello ŽNK Nona Pomurje Beltinci (14-0), contro le lubianesi dello ŽNK Ljubljana (12-1) e al termine del match con le capoliste dell’Olimpija (13-0). Continua invece il rilancio del Radomlje, quarto in classifica grazie ai tre punti strappati alle rivali del Cerklje la scorsa domenica. Grande protagonista dello strepitoso 12-0 é stata Zala Kuštrin, autrice di ben 7 reti e trascinatrice delle giallonere.

Andamento altalenante per il Doxakey che, dopo la batosta subito dallo ŽNK Ljubljana lo scorso 13 marzo, e la vittoria per 2-0 contro un Cerklje in forte calo nelle ultime giornate, ha nuovamente ceduto il passo allo ŽNK Ljubljana al termine del match di domenica 27 marzo.

Sfida leggermente meno accesa in classifica marcatrici, con la stella dell’Olimpija, Ana Milović, a quota 52 dopo 15 partite. La talentuosa classe 2001 slovena è inseguita da Zela Kuštrin, pilastro dello ŽNK Radomlje e autorice di ben 33 goal in campionato. Il gradino più basso del podio è infine occupato dal bomber del Pomurje Beltinci, Špela Kolbl, attualmente ferma a 30 reti stagionali ma con una partita in meno rispetto alle rivali.

La classifica attuale risulta dunque così composta:

  • ŽNK Olimpija Ljubljana – 42 punti in 15 partite
  • ŽNK Nona Pomurje Beltinci – 39 punti in 14 partite
  • ŽNK Ljubljana – 30 punti in 15 partite
  • ŽNK Radomlje – 27 punti in 15 partite
  • ŽNK Cerklje – 15 punti in 15 partite
  • ŽNK Doxakey – 12 punti in 15 partite
  • Primorje Gaia Naturelle – 9 punti in 15 partite
  • Krim – 3 punti in 14 partite
Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Responsabile della rubrica sportiva preso LiguriaToday, ho la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.