Gio Queiroz, Levante

L’ex attaccante del Barcellona Gio Queiroz aveva attaccato il club catalano. Nella scorsa stagione, quando aveva saputo della sua intenzione di partecipare alle convocazioni da parte della Nazionale brasiliana, c’era stato un vero e proprio trattamento umiliante secondo le dichiarazioni della stessa diciottenne. “All’inizio tutto era andato bene. Ma da quando avevo ricevuto la chiamata della Nazionale brasiliana, tutto è cambiato. Ho ricevuto molestie, pressioni e metodi spiacevoli per danneggiare la mia carriera. Mi era stato detto che ero stata un contatto stretto con una persona positiva al Covid ma non era vero, secondo la calciatrice.” A quel punto la calciatrice ha deciso comunque di viaggiare con la Nazionale e il club ha preso provvedimenti contro l’attaccante perchè secondo il Barcellona le regole del Governo non le consentivano di andare in Brasile.
In un primo momento si pensava che l’attaccante avesse presentato una denuncia alla FIFA ma poi la brasiliana ha ritrattato dicendo che non era vero. Il club ha detto invece di essersi sempre mosso con regolarità. Ancora adesso, dice Gio, non ha il pieno controllo del suo cartellino essendo in prestito al club valenciano con cui ha segnato una doppietta nel match della Women’s Champions League contro il Rosenborg.

Infatti la brasiliana ha un contratto triennale ma, viste le accuse, il Barcellona potrebbe decidere di farlo concludere in anticipo se l’attaccante troverà la giusta destinazione per le sue ambizioni.