Claire Falknor, Granadilla
Claire Falknor, Granadilla

Il Granadilla si muove parecchio sul mercato.
Partono Clare Pleurer, americana, che va a giocare nel Paese Basco alla Real Sociedad orfana di diverse calciatrici. Non vengono rinnovate tre giocatrici: la serba Allegra Poljak, le americane Katie Murray e Jackie Simpson omaggiata dalla società per un suo importante goal contro il Barcellona.
Tanti rinforzi invece per l’allenatore Francis Díaz. Dal Valencia arrivano tre calciatrici Cristina Cubedo, Sandra Hernández e Maria Ortiz. Dal Tacuense ecco Andrea Marrero e Berta Méndez, dal Tikkuliran Palloseura arriva Roosa Ariyo, dallo Sporting Huelva Claire Falknor.
L’impressione è quella di avere rinforzato la squadra in tutti i reparti, oltre ad aver fatto debuttare diverse calciatrici della squadra filiale nella passata stagione.
Infatti sono state ben 6 “guerreritas” a debuttare in prima squadra: Natalia Ramos e Paola Hernández, di 21 e 18 anni hanno aperto la strada, con le convocazioni nella Nazionale spagnola under 21 e under 19. Anche le altre calciatrici Aithiara, Aleksandra e Nayluisa hanno iniziato a trovare spazio in campo, assieme alle venezuelane Yerliane Moreno e Wilmari Argüelle. Ma ha elevato l’asticella più di tutte Sara López che si è conquistata il posto a causa di diversi infortuni in difesa e ha giocato ben 18 partite guadagnandosi la maglia da titolare. Tra le debuttanti ecco Ainhoa Delgado che a 16 anni ha giocato ben 6 partite nella Primera Iberdrola nella scorsa stagione.
Nel frattempo il Granadilla chiede lo stadio Heliodoro Rodríguez López per le partite casalinghe al posto de La Palmera, campo in erba artificiale, di 2700 spettatori. La professionalizzazione chiede stadi di almeno 4.000 posti e in erba naturale dalla stagione 2022-23. Il Granadilla vuole farsi conoscere in tutte le isole canarie, mentre al momento la società del Tenerife non ha rilasciato dichiarazioni al riguardo.
Tra i nuovi acquisti, ecco Claire Falknor, americana, l’anno scorso ha disputato ben 28 incontri con lo Sporting Huelva. Ha giocato nel Logroño, Siviglia oltre allo Sporting Huelva in Spagna, in Germania nel Bayern Munich e negli USA con gli Houston Dash. Ha giocato anche con la Nazionale USA under 23 da centrocampista o da difensore.
Sarà un’annata importante per il Granadilla che deve confermare il sesto posto con cui ha concluso la passata stagione. Giocherà la prima sfida proprio contro il Barcellona campione in carica. Le guerreras vogliono dare continuità al progetto canario.