L’Italia Femminile vince e domina a Benevento, schiacciando 6-0 la Georgia. In gol, oltre alla solita Cristiana Girelli, anche un’altra bianconera, Martina Rosucci. Di Linari, Guagni e Sabatino (doppietta) gli altri gol, la Nazionale del ct Bertolini ora guida il gruppo B a punteggio pieno. Bene la prestazione e anche i tanti gol, utili per la differenza reti, ma ci sono due note negative. Sara Gama e Alia Guagni sono uscite anzitempo per un problema fisico. Quello di Guagni è parso più grave. Evidente, il divario tecnico tra le due formazioni, con il risultato già sicuro a fine primo tempo: apre le marcature Linari su calcio d’angolo dopo 10 minuti, mentre tra il 25′ e il 27′ arriva il micidiale uno-due firmato da Guagni (nella ripresa out per un problema al polpaccio) e Girelli. Poi si scatena Sabatino con una doppietta: splendido, il colpo di tacco con cui l’attaccante del Sassuolo mette a segno il 5-0 appena oltre il 45′. Nella ripresa c’è gloria anche per Rosucci, con l’Italia sempre in controllo e più volte vicina al settimo gol. Ora per le azzurre il prossimo impegno sarà contro Malta, il 12 novembre a Castel di Sangro.

Bertolini: “Ottimo approccio, cosi’ sarà difficile per tutte affrontarci

Al termine del match sono arrivate anche le parole del ct : “Oggi le ragazze sono state brave, hanno approcciato bene la partita sbloccandola subito. Sul 5-0 magari c’è stato un po’ di rilassamento ma è normale”. Un 6-0 così lontano dalla vittoria di misura ottenuta in Georgia. “All’andata noi, ma anche la Danimarca, abbiamo avuto molte difficoltà“, ammette il ct. “Poi quando si riesce a segnare subito le cose vanno in discesa”. All’interno della vittoria, la nota stonata sono gli infortuni di Gama e Guagni: “Ma questo è un gruppo formato da 23 giocatrici, tutte pronte a dare il loro contributo. Speriamo che per Sara e Alia non sia niente di grave e solo un affaticamento“. Sulla prossima sfida: “Malta? Un altro avversario chiuso e determinato, dovremo essere brave a scendere di nuovo bene in campo. Se sarà come oggi, diventerà difficile per tutte affrontarci”.

Credit Photo: Pagina Instagram Martina Rosucci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here