Inizia l’avventura della Nazionale Italiana di calcio femminile, verso i Mondiali 2023, e parte nel meglio delle aspettative con una convincente vittoria per 3 a 0.

Allo stadio “Nereo Rocco” di Trieste, l’Italia ha affrontato la Moldova nel primo match delle qualificazioni FIFA Women’s World Cup. Con un carico di esperienza e di entusiasmo decisamente superiore rispetto a qualche anno fa, oltre che con maggiori certezze, le azzurre ritrovano la squadra moldava, la stessa avversaria affrontata quattro anni fa nella partita che segnò l’inizio dell’avventura delle “Ragazze Mondiali” di Francia.

Milena Bertolini propone in campo le veterane con il collaudato 4-3-3 che vede Giuliani tra i pali, Bartoli, Linari, Gama e Bergamaschi nelle retrovie; Cernoia, Rosucci e Giuliani al centro campo ed il tridente d’attacco composto da Giacinti, Girelli e Bonansea.

Un primo tempo dove si è vista una Italia molto grintosa non concedere spazio alle avversarie, Laura Giuliani ha giocato per oltre metà tempo al centro campo dettando le impostazioni per le compagne, mentre in avanti Cristiana Girelli metteva a segno la doppietta: prima su un ottimo tiro centrale sotto porta e poco dopo sul dischetto degli undici metri. Allo scadere è Valentina Giacinti a prendersi la soddisfazione di ribattere a rete un gol, che Natalia Munteanu aveva poco prima ribattuto: salvando la sua porta.

Ripresa che non ha cambiato piglio: Italia sempre riversata in avanti e le ragazze Moldave chiuse nella loro metà campo a cercare di bloccare le cavalcate delle nostre azzurre.

Linari prima e Girelli poco dopo sfiorano ancora la rete. Con l’ingresso di Serturini la CT trova un altro ottimo elemento di spinta.

Nel finale con l’inserimento di Glionna per Bonansea e Boattin per Cernoia le nostre ragazze proseguono a creare buon gioco e a schiacciare le Moldave nella loro metà campo con ottime triangolazioni e costanza nel presentarsi sotto porta. E’ mancata, forse, una maggiore precisione e cattiveria nelle finalizzazioni. Ma la prestazione è risultata molto positiva.

Al termine della gara le avversarie non hanno effettuato nemmeno un tiro verso la porta di Giuliani.

Il Tabellino:

ITALIA (4-3-3): Laura Giuliani, Valentina Bergamaschi  (60’ Serturini), Sara Gama (C) (60’ Salvai), Elena Linari, Manuela Giugliano (80′ Caruso), Martina Rosucci, Valentina Giacinti, Cristiana Girelli, Barbara Bonansea (75′ Glionna), Elisa Bartoli, Valentina Cernoia (75′ Boattin). A disp. Galli, Durante, Baldi, Pirone, Di Guglielmo, Lenzini, Soffia. All: Milena Bertolini

Le pagelle:

6.5 Laura Giuliani: Nei due tempi di gioco non ha visto nemmeno un tiro in porta da parte delle sue avversarie. Coordina e spinge le compagne per tutta la gara.

6.5 Valentina Bergamaschi: Chiusure precise con passaggi di qualità per Cernoia. Nella ripresa si divora un gol, a due passi dal portiere, e poco dopo prende la traversa.

7 Sara Gama (C) : La Triestina sente il suo pubblico, ed oltre alla solita qualità e precisione nelle sue giocate, vola sul campo proponendosi più volte in fascia destra.

7 Elena Linari : Sempre ben posizionata, calcia precisa e senza errori, non lascia spazio di manovra a Chiper. Nella ripresa sfiora la traversa su punizione dal limite.

6.5 Manuela Giuliano: Molto dinamica, scatta bene sulla fascia destra lasciando l’avversaria spesso a rincorrere, bene anche i lanci a Bonansea.

7 Martina Rosucci: Sfortunata nei tiri a porta: Munteanu le nega la gioia, ma sempre precisa su ogni pallone.

7.5 Valentina Giacinti: Da punta vera, sentiva il gol e lo ha cercato in più occasioni, brava ad essere veloce sotto porta.

8 Cristiana Girelli: Con la sua doppietta si conferma in gran forma: precisa e fredda dal dischetto, una delle migliori in campo.

6.5 Barbara Bonansea: Poche le occasioni al tiro sotto porta, ma sfrutta la velocità per le compagne, ed è sempre una garanzia per la C.T.

7 Elisa Bartoli: Le sue chiusure risultano sempre precise, posizione ideale, le moldave grazie a lei con la palla non sono riuscite a varcare il centro campo.

7 Valentina Cernoia: Scattante in fascia, sfiora il gol, ma si rende pericolosa in molte galoppate in area avversaria.

8 Coach  Milena Bertolini: Buon lavoro, ottimo inizio con una formazione collaudata, porta fiducia e morale caricando le sue ragazze anche se costantemente in attacco: buona la prima.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.