Ufficiale il gruppo delle brasiliane che scenderà in campo per giocarsi il tutto e per tutto alle Olimpiadi di Parigi 2024: in questi giorni è stata proprio la società gialloverde, insieme al ct della squadra Arthur Elias, a formalizzarne la lista. Ecco chi potrà incontrare Nigeria, Giappone e Spagna (campione del mondo in carica) in tale circostanza:
Lorena e Tainá (portieri)
Antonia, Tarciane, Rafaelle, Tamires, Yasmim, Thais Ferreira (difensori)
Duda Sampaio, Vitória Yaya, Ana Vitória (centrocampiste)
Kerolin, Adriana, Marta, Jheniffer, Ludmilla, Gabi Nunes, Gabi Portilho (attaccanti)
Priscilla, Angelina, Lauren e Luciana (riserviste).

A proposito delle calciatrici convocate, durante la conferenza stampa tenutasi il 2 luglio esclusivamente per il famigerato annuncio, l’allenatore della Seleção ha riferito:Questa lista è stata stilata con grande cura, analizzando la natura della competizione.
È importante avere una squadra molto equilibrata, sotto tutti gli aspetti; pensiamo anche alle trasferte e alle partite molto ravvicinate, al raduno delle atlete in relazione ai sistemi che possiamo utilizzare strategicamente. Tutto questo rientra nel processo decisionale, che è ed è stato mio, ma condiviso con tanti professionisti qualificati“.

Un altro punto sottolineato dallo stesso  è la presenza di sette attaccanti (tra cui l’ormai ufficiale Marta, presenza dubbia fino alla medesima conferma); oltre alla propensione offensiva, infatti, internamente sono state privilegiate atlete con caratteristiche diverse che possano rinforzare il centrocampo: “La lista è piccola, ci sono solo tre centrocampisti, tre difensori, tre terzini e solo due portieriha continuato il sopra citatoAnche in base al profilo del calcio attuale, abbiamo convocato un numero maggiore di attaccanti perché è proprio in attacco che ci saranno più sostituzioni (solitamente ci si consuma di più)“.

Le due volte medaglia d’argento (Atene 2004-Pechino 2008) su sette partecipazioni totali alle Olimpiadi, dal 4 luglio, sono ben concentrate sull’allenamento presso il Granja Comary a Teresópolis-RJ, principale struttura a disposizione in preparazione all’evento.
Il 17 luglio è prevista, invece, la partenza per Bordeaux, prima del vero e proprio avvio della competizione il 25 contro la Nigeria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here