La nazionale di calcio femminile dell’Australia è la rappresentativa calcistica femminile internazionale della Australia, gestita dalla Federazione calcistica dell’Australia (Football Federation Australia – FFA).

In base alla classifica emessa dalla Fédération Internationale de Football Association (FIFA) il 12 luglio 2019, la nazionale femminile occupa l’8º posto del FIFA/Coca-Cola Women’s World Ranking, perdendo due posizioni rispetto alla classifica redatta il 29 marzo 2019.

Come membro dell’AFC dal 2006 (fino ad allora membro dell’OFC), e membro della AFF (ASEAN Football Federation), partecipa a vari tornei di calcio internazionali, come al Campionato mondiale FIFA, alla Coppa delle nazioni asiatiche femminile, alla Coppa delle nazioni oceaniane femminile, ai Giochi olimpici estivi e ai tornei ad invito come l’Algarve Cup o la Cyprus Cup.

Le giocatrici sono soprannominate Matildas, con riferimento alla canzone Waltzing Matilda, una sorta di “inno nazionale non ufficiale” dell’Australia.

Dopo una straziante sconfitta ai rigori contro i padroni di casa del Brasile nei quarti di finale di Rio 2016, la squadra del Matildas è determinata a rendere Tokyo un torneo memorabile.

Capitanata da Sam Kerr, la squadra del Matildas vanta 12 olimpionici di ritorno per i loro secondi Giochi e sei che faranno il loro debutto olimpico a Tokyo.

La squadra è piena di giocatori che esercitano il loro mestiere in alcuni dei più grandi club del calcio femminile, tra cui il titolo della FA Women’s Super League e il vincitore della Scarpa d’Oro Sam Kerr, il difensore della stella del Lione Ellie Carpenter, il trio dell’Arsenal legato alla UEFA Women’s Champions League, Steph Catley, Caitlin Foord e Lydia Williams, così come la vincitrice del W-League Championship Kyra Cooney-Cross.

Le 18 giocatrici selezionate sono un mix di gioventù ed esperienza, con tre giocatori che hanno registrato oltre 100 presenze internazionali per l’Australia. Le adolescenti Cooney-Cross e Mary Fowler si uniscono a Teagan Micah, Emily Gielnik, Hayley Raso e al veterano Aivi Luik come sei debuttanti olimpici.

Le Matildas si sono qualificate per le Olimpiadi nel marzo 2020, con Emily van Egmond e Sam Kerr alla guida della carica australiana durante le qualificazioni olimpiche femminili dell’AFC. La squadra di calcio femminile ha timbrato il biglietto per Tokyo in trasferta con la vittoria a Quang Ninh, in Vietnam.

Lo chef de Mission, per la squadra olimpica australiana per Tokyo, Lan Chesterman ha accolto con entusiasmo le diciotto convocate ai giochi.

Le Australiane inserite nel Girone G con Stati Uniti, Svezia e Nuova Zelanda avranno un compito difficile ma alla loro portata: qualificarsi alla fase successiva. Poi la rivincita di Rio sarà tutta in salita, ma non impossibile!

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.