A Vinovo le ragazze delle Juventus Women, dopo il successo contro il Racing Union, superano anche la finale contro il FC Qiryat Gat ed ottengono l’accesso al secondo turno di Uefa.

La Juventus di Joe Montemurro in un primo incrocio assoluto contro la squadra israeliana dello Qiryat Gat utilizza un modulo collaudato, ma con nuovi volti: esordio in campo per Sofia Cantore in UWCL, Beerensteyn e Gunnarsdottir in campo dal primo minuto i due nuovi acquisti di stagione.

Dopo una prima mezz’ora con un ottimo possesso di palla, da parte delle bianco nere, con triangolazioni precise ma con poche finalizzazioni a rete. Le ospiti ben strutturate fisicamente e nulla impressionate dal fattore campo creano gioco portandosi pericolosamente in avanti non appena la Juve perde palla al centro campo.

A portare in vantaggio le Women è stata Sofia Cantore, che si è regalata la rete in Champions con la maglia bianco-nera ed anche la 470 esima rete, della Juventus, in gare ufficiali. Dopo il vantaggio le ragazze di Montemurro giocano in modo più fluido, e si propongono molto bene in avanti dove potrebbero anche trovare il raddoppio in più occasioni.

Nella ripresa le padrone di casa raddoppiano con la bella rete di Zamanian, la centrocampista francese, alla sua nona rete di carriera (quinta nelle file della Juventus) ed seconda in UWCL.

Quattro minuti dopo è la numero undici israeliana, Helena Da Silva Lima, ad accorciare ed a scrivere il suo nome negli annali di Vinovo: rete numero 100 incassata dalla Juve.

Montemurro al quindicesimo effettua tre cambi in concomitanza, per cercare di chiudere la gara con la vecchia guardia, inserendo Caruso, Grosso e Nilden e portando in panchina Bonansea, Pedersen e Cantore.

Gara che prosegue all’insegna del buon gioco, con le padrone di casa più attente a concedere meno spazio alle avversarie, ed a girare palla al centro campo, con molti tiri da fuori area mantenendo palla e risultato. Nel finale portano freschezza anche Lenzini, al posto di Zamanian, e Cristiana Girelli al posto di Beerensteyn: con giocate sempre precise e tecnicamente eccellenti che portano alla terza rete bianconera a cura di Arianna Caruso.

Termina con il risultato tondo di 3 a 1 per la Juve, per un match che ha visto le avversarie giocarsela fino al termine, ma con le padrone di casa molto convinte a cercare ed a trovare la vittoria con palle giocate con molta intensità.

Adesso in attesa del sorteggio che sarà il 1 Settembre, che vedrà in quale girone la Juventus proseguirà la sua avventura in Champions, la testa è già alla prima di campionato: a Como le campionesse d’ Italia in carica sono attese a compiere un’ altra impresa.

Credit Photo: Paolo Pizzini

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.