Prima sconfitta stagionale per le Juventus Women, che in un bellissimo Allianz Stadium onorano al meglio la sfida con il Chelsea e fanno ancora una volta capire che la loro dimensione sta diventando sempre più internazionale. Ma – per ora – non è sufficiente: a Torino passano le inglesi per due a uno, superando momentaneamente le bianconere in vetta alla graduatoria del girone di Women’s Champions League.

LA GARA
Le Campionesse d’Italia non scendono in campo per assistere al gioco delle avversarie, anzi. La partita, per tutto il primo tempo, è decisamente combattuta ed equilibrata. Ne è conferma la carenza di occasioni da gol, prodotte da entrambe le squadre, frutto di difese attente e di una grande lotta nella fascia centrale del campo.

E’ chiaro, però, che con una squadra come il Chelsea, vicecampione d’Europa, non puoi lasciare niente, nemmeno mezza sbavatura. Al primo metro concesso, al 31′, è Cuthbert a sbloccare la gara, battendo il portiere bianconero con una conclusione precisa dall’interno dell’area.

La Juve però corre, corre bene, copre tutto il campo e ha una Bonansea con una gran voglia di lasciare la firma all’Allianz Stadium: lo aveva anticipato al 18′ con un colpo di testa in torsione alto di poco, lo conferma al 37′ con l’azione che fa esplodere di gioia la casa bianconera.

Cross da sinistra, preciso, di Lisa Boattin, e là in area c’è Barbara, che anticipa tutti e porta lo score in parità, uno a uno.. Con questo, meritatissimo, risultato, si va al riposo.

Nella ripresa, alla distanza, escono le inglesi: la Juve cala un po’ nella corsa, e nonostante questo la partita resta equilibrata. Protagonista del secondo tempo del Chelsea è Harder, che prima sfiora il gol con un piazzato di prima intenzione che esce a fil di palo al 60′, e poi il gol lo trova, nove minuti dopo, risolvendo una mischia in area bianconera. Montemurro cerca di trovare la quadra inserendo forze fresche in campo, anche perchè il pareggio, per le sue ragazze, varrebbe non solo per il morale, ma anche per la classifica, dal momento che permetterebbe alla Juve di restare prima nel girone.

Il pareggio, nonostante lo sforzo della Juve, non arriva, e anzi è il Chelsea a farsi insidioso in un paio d’occasioni in contropiede, prima dell’arrembaggio finale bianconero, che però non cambia il punteggio.

Gli applausi finali dell’Allianz Stadium, però, provano non soltanto che le Juventus Women hanno disputato un’ottima partita, di fatto rendendo nullo il gap con una delle grandi d’Europa, ma anche che il lavoro fatto finora è quello giusto. C’è ancora da crescere, ma la Juventus, anche in Europa, può dire la sua, e i discorsi nel girone sono tutt’altro che chiusi.

UEFA Women’s Champions League – Group Stage MD2
Allianz Stadium – Torino
Juventus Women-Chelsea 1-2
Marcatori: 30’ pt Cuthbert (C), 36’ pt Bonansea (J), 24’ st Harder (C)

Juventus: Peyraud-Magnin, Gama (Cap), Cernoia, Rosucci (35’ st Caruso), Girelli (35’ st Staskova), Bonansea (27’ st Bonfantini), Lundorf, Boattin, Pedersen (43’ st Zamanian), Hurtig, Salvai (27’ st Lenzini). A disposizione: Aprile, Hyyrynen, Nilden, Giai, Beccari, Pfattner. Allenatore: Montemurro.

Chelsea: Berger, Bright, Carter, Leupolz, Ji (29’ st Ingle), Reiten, Kirby (38’ st Andersson), Eriksson (Cap), Kerr, Cuthbert (20’ st Fleming), Harder. A disposizione: Musovic, Telford, Nouwen, England, Mjelde, Charles, Spence, Fox. Allenatrice: Hayes.

Arbitro: Ivana Martincic (Assistenti: Sanja Rodjak-Karsic, Maja Petravic. Quarto ufficiale: Jelena Kumer)
Ammonite: nessuna

Prossimo impegno:
Inter – Juventus
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 7° Giornata Girone di Andata.
Sabato 30 ottobre 2021 – ore 14:30
“Stadio Ernesto Breda” – Via XX Settembre, 162 – Sesto San Giovanni (MI)

Prossimo impegno UWCL:
Juventus – Wolfsburg
Group Stage – MD3
Martedì 9 novembre 2021 ore 21:00
Allianz Stadium – Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here