Credit Photo: Paolo Pizzini

Oggi pomeriggio in un Tre Fontane, totalmente gremito in ogni ordine di posto e di settore, si svolgerà la decisiva e storica gara per accedere alla fase dei giorni della UWCL, più comunemente chiamata Champions. Un sogno per tutti i tifosi della AS Roma, che potrebbe diventare realtà fra poche ore se le lupe di mister Spugna, facendo tesoro del risultato positivo ottenuto con la vittoria nel turno di andata della settimana scorsa per 2-1 in terra ceca, vincessero o pareggiassero.

Inutile dire che le chiavi tecniche del match saranno le stesse di quelle viste all’andata, sempre fuori Linari e Di Guglielmo, le giallorosse, come dichiarato anche in conferenza stampa sia dallo stesso mister Spugna che dal capitano Bartoli, cercheranno di portare un pressing alto, che all’andata ha messo in seria difficoltà lo Sparta Praga, allo stesso tempo cercheranno di alternalo con la fase di possesso e di palleggio.

Non sarà comunque una partita semplice, visto che lo Sparta è una formazione che al contrario della AS Roma è abituata a giocare nella UWCL e sicuramente potrebbe gestire al meglio sul piano delle emozioni l’adrenalina e la pressione che una sfida cosi può rappresentare per la compagine italiana.

Infatti, in caso di passaggio ai gironi, sarebbe un altro risultato storico per le lupe che, in 5 anni di permanenza nel massimo campionato italiano di serie A, hanno vinto già una Coppa Italia tre anni fa, conquistato un piazzamento per giocarsi la qualificazione in questa competizione, arrivando al secondo posto la scorsa stagione, e in questa intendono crescere ancora passando proprio attraverso l’Europa.

Ovviamente il doppio impegno non ha permesso e non permetterà in caso di passaggio ai gironi quasi mai alle ragazze di riposare e preparare al meglio le partite, come in questo caso, con però il vantaggio di poter sempre fare affidamento su una squadra che ormai gioca a memoria con il collettivo, dove le nuove arrivate si sono inserite alla perfezione, inoltre la AS Roma può contare come sempre sulla forza delle singole individualità, che le potrà permettere assolutamente di fare bene su entrambi i fronti, senza considerare la Coppa Italia e la Supercoppa.

Dunque oggi pomeriggio gustiamoci questa partita nella speranza che le ragazze possano più che mai limare anche il fatto di essere un pò meno “sprecone” sotto rete, unico difetto delle giallorosse che si trascinano da due anni a questa parte, del quale però sia mister Spugna che le stesse lupe hanno preso coscienza e ci stanno lavorando in quei pochi allenamenti che riescono a fare giocando ogni tre giorni fra campionato e UWCL.

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.