Le Juventus Women sono una realtà, anche a livello europeo. Lo certifica l’appartenenza delle bianconere alla top 16 continentale, lo conferma in modo inequivocabile l’esordio nella fase a gironi della Women’s Champions League: zero a tre in trasferta contro il Servette.

Le ragazze di Coach Montemurro bissano dunque il successo contro le svizzere, con identico distacco: ad agosto fu 4-1, ma si giocava in casa e – soprattutto – si trattava di un match amichevole.

Oggi, invece, si faceva sul serio, e la Juve ha ruggito.

LA GARA

Le campionesse d’Italia partono molto, molto forte: dopo soli 3 minuti una palla sfiorata da Staskova su cross di Rosucci attraversa l’area di porta difesa da Pereira, ma esce. La pressione bianconera prosegue, incessante: i tiri dalle parti del Servette non mancano, e al 26′ l’occasionissima per passare. Bonfantini viene stesa in area, ancora Staskova calcia il rigore, ma Pereira para.

Potrebbe essere uno choc, ma così non è: prima Lundorf si fa pericolosa e poi, al 36′, Arianna Caruso festeggia il rinnovo di contratto come meglio non potrebbe: gran palla di Boattin, tiro al volo sotto la traversa e – è il caso di dirlo – eurogol.

C’è solo la Juve, in campo, a concludere il primo tempo col piede sull’acceleratore e iniziare allo stesso modo la ripresa, facendosi pericolosa con Rosucci e con Hurtig.

Il due a zero è nell’aria, e al minuto 64 arriva, con Hurtig, che pescata in zona favorevole da una gran palla di Staskova risponde presente e aumenta lo score; score che – dopo il primo e unico squillo del Servette, un palo di Padilla – si chiude al 71′ con Cernoia, che serve la specialità della casa. una stoccata da fuori area che non lascia scampo.

Finisce così: le Women sbancano Ginevra, Arianna Caruso corona la sua settimana d’oro col titolo di Player of the Match. E adesso? Adesso l’avventura continua, fra una settimana esatta. Ci sarà il Chelsea, all’Allianz Stadium, il 13 ottobre, e sarà un nuovo tassello di uno sogno che non vuole e non deve finire.

UEFA Women’s Champions League – Group Stage MD1
Stade de Genève, Genève (Switzerland)
Servette-Juventus 0-3

Marcatrici: 36’ pt Caruso (J), 19’ st Hurtig (J), 26’ st Cernoia (J)

Servette: Pereira, Soulard, Felber, Hurni, Mendes, Serrano (18’ st Padilla Bidas), Nakkach, Boho Sayo (43’ st Tamplin), Maendly (Cap) (31’ st Spalti), Fleury (18’ st Bourma), Peiro (31’ st Sebayang). A disposizione: Droz, Tufo, Lagonia, Redondo, Grivaz. Allenatore: Severac Eric.

Juventus: Peyraud-Magnin, Rosucci (36’ st Nilden), Lundorf, Boattin, Hurtig (41’ st Pfattner), Zamanian, Caruso (23’ st Cernoia), Bonfantini (23’ st Pedersen), Salvai (Cap), Lenzini (36’ st Hyyrynen), Staskova. A disposizione: Aprile, Gama, Girelli, Bonansea, Beccari, Giai. Allenatore: Montemurro Joseph Adrian

Arbitro: Antoniou Eleni (Assistenti: Kourompylia Chrysoula, Athanasopoulou. 4′ ufficiale: Pingiou Eirini)

Ammonite: 6’ pt Fleury (S), 19’ pt Bonfantini (J), 38’ pt Maendly (S), 4’ st Caruso (J)

Next match:
Juventus – Napoli
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 6° Giornata Girone di Andata.
Sabato 9 ottobre 2021 ore 14:30
Campo “Ale&Ricky” – Vinovo (TO)

Next UWCL Match
Juventus – Chelsea
Group Stage – MD2
Mercoledì 13 ottobre 2021 ore 21:00
Allianz Stadium – Torino

Credit Photo:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here