Credit: Social Gabriela Oselame

Tra i team neopromossi nella massima serie di calcio a 5 femminile della stagione 2022-2023 figura il Molfetta. La compagine pugliese ha tesserato nelle settimane passate, per l’annata alle porte, la brasiliana Gabriela Oselame. L’estremo difensore classe 1995, reduce da quattro anni al Bisceglie, cosi disputerà ancora il torneo di Serie A, stavolta nel quintetto caro al direttore generale Saverio Foti e al direttore sportivo Marcello Martino. Abbiamo raggiunto lo stesso portiere per qualche battute sulla nuova avventura.

Gabriela fresca dall’approdo al Molfetta, cosa ti ha spinto a sposare questo nuovo progetto?
“Ho accettato questa proposta spinta dalla voglia di rimettermi in gioco in questo nuovo progetto. Ho scelto quindi il Molfetta per tenere alto il mio livello e ripartire con una nuova sfida”.
Difenderai i pali di una squadra neopromossa, quanto entusiasmo hai trovato nell’ambiente al tuo arrivo? Ti sei integrata con le nuove compagne?
“Il bello dell’aver scelto il Molfetta è proprio la difficoltà di essere una squadra neo promossa. All’inizio degli allenamenti c’era molto entusiasmo e curiosità, parecchie compagne già le conoscevo e con le nuove giocatrici stiamo creando un bel gruppo affiatato”.
 Sei reduce dall’annata al Bisceglie in massima serie, che stagione è stata per te quella passata?
“L’annata passata  è stata una stagione non facile e abbiamo avuto qualche difficoltà. Il nostro punto di forza è stato il gruppo, aiutarsi tutte in campo e così abbiamo raggiunto gli obbiettivi che ci eravamo prefissati con la qualificazione alla coppa e i play off”

Nuova stagione alle porte, come sono andati i primi giorni di lavoro? Che consigli hai dato alle tue compagne sulla tua esperienza in massima serie?
“I primi giorni abbiamo lavorato molto sulla parte fisica ed atletica. Alle mie compagne ho detto di dover pensare partita per partita senza paura di nessuno. Stiamo lavorando lavorando duro ogni giorno per arrivare veramente bene alla prima gara”.

Quali saranno gli obiettivi per la prossima annata? Ed i tuoi?
“Il nostro primo obbiettivo sarà quello di salvarci e mantenere la Serie A. A livello personale spero di fare una grande stagione e di aiutare la squadra”.

Che campionato ti aspetti in questa Serie A 2022-2023?
“Mi aspetto un campionato abbastanza equilibrato sia in testa che in coda. Ci saranno, poi, quelle tre o quattro squadre più attrezzate delle altre”.