Nei giorni scorsi Sara Iturriaga, classe ’85 spagnola che aveva annunciato nei mesi scorsi il ritiro dal futsal giocato, ha postato il suo messaggio di addio al futsal.
Il centrale della Rovigo Orange prima di arrivare in Italia aveva vinto in patria 5 campionati con l’Atletico Madrid, oltre ai 4 Mondiali con la Spagna. Giunta nello Stivale nel 2013 ha vestito le maglie del Montesilvano, Olimpus Roma, Kick Off, Grisignano prima di approdare a Rovigo nel 2019-2020 portando la squadra dalla Serie A2 nella massima categoria di calcio a 5. Questo il messaggio social della calcettista

“Fine stagione 22/23. Fine di una carriera sportiva nel Futsal. Una stagione molto difficile con tanti problemi che non sono ancora terminati. Ho dato tutto sul campo pensando sempre che la mia carriera fosse finita. L’obiettivo è stato più che raggiunto e avremmo potuto fare anche di più! Qui lascio un po’ di tempo. Voglio ringraziare tutti coloro che sono stati con me in questa meravigliosa fase della mia vita, ora è il momento di godermi altre cose. Allenatori, preparatori fisici, fisioterapisti, massaggiatori, medici, dirigenti, compagni di squadra, avversari, giocatori che si sono allenati e i loro genitori, spettatori, giornalisti, sponsor, associazione calcio femminile… GRACIAS, ognuno “trovato” in questo meraviglioso sport Hai dato me qualcosa di prezioso.

Amici e famiglia, grazie per avermi accettato e rispettato con affetto, e qualche lacrima a volte, un “non posso venire, ho una competizione”  Mi sento fortunato a seguirvi ovunque. Mamma, papà, sorella, questo sport insieme a voi mi ha salvato. Guardare indietro mi ricorda tutto ciò che abbiamo raggiunto. Voglio che questo sport abbia un Mondiale ufficiale e un’Olimpiade, c’è molto su cui lavorare da parte delle Federazioni, soprattutto in Italia.
Voglio che i club abbiano responsabilità e rispetto per il lavoro che fanno i giocatori e gli altri membri, questo è il nostro lavoro. Adios Futsal, ci rivedremo”.