L’anno scorso hanno vissuto la loro prima esperienza in prima squadra, hanno fatto il loro esordio in serie B. Le “piccole gialloblù”, Chiara Mele, Lucia Bonfante e Sara Bottigliero, hanno fatto un salto di qualità non indifferente e, quando sono state chiamate, hanno risposto positivamente dimostrando di non temere la differenza di età e di esperienza calcistica. Un buon segnale per la Fortitudo e per il lavoro svolto dalla Primavera:

Chiara: «Ormai la Fortitudo è come una famiglia, e mi sento molto riconoscente verso questa società. Mi trovo bene qui e mi sento a mio agio. Inoltre l’anno scorso ho vissuto momenti speciali, visto che siamo rimaste in serie B e mi sono confrontata con ragazze più grandi ed esperte di me. I miei obbiettivi per la prossima stagione sono chiari: giocare più partite possibili e migliorare, confrontandomi con squadre e giocatrici forti».

Lucia: «La scorsa stagione ho esordito in prima squadra; è stata un’annata impegnativa ma allo stesso tempo molto importante per la mia crescita personale e soprattutto per il traguardo che la squadra ha raggiunto. La scorsa stagione abbiamo iniziato un progetto e quest’anno questo progetto deve essere portato avanti, insieme, per dimostrare ancora una volta le nostre qualità. Ho voglia di rimettermi in gioco e di migliorarmi ancora di più».

Sara: «Ho rinnovato perché posso ancora crescere e dimostrare le mie capacità in questa squadra per cercare, un giorno, di arrivare in serie A. La scorsa stagione per me è stata particolare, perché ero la più piccola della rosa e volevo far vedere di essere all’altezza all’interno di un gruppo esperto. A breve inizierà una nuova annata e io sarò pronta a scendere in campo e a lottare per la mia squadra ogni volta che sarò chiamata a farlo».

Credit Photo: Graziano Zanetti Photographer

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here