Photo Credit: Como Women
Il Como Women piazza l’ultimo colpo di questa sessione estiva di mercato, annunciando l’arrivo della centrocampista Julia Karlernäs.
Julia nasce a Torsby, in Svezia, nel 1993, e inizia la sua carriera calcistica nelle giovanili del Västanviks. Nel 2009 va al Mallbackens IF, per poi approdare, nel 2014, in Florida (Stati Uniti, nella squadra universitaria dell’Embry-Riddle Eagles. Un anno dopo torna in Svezia giocando prima nelle file dell’Hammarby, per poi far ritorno al Mallbackens. Nel 2017 passa al Piteå IF, e in quattro stagioni segna undici gol e un campionato conquistato nel 2018. Nel dicembre 2020 Julia fa la sua seconda esperienza all’estero, andando in Spagna a giocare per il Siviglia, collezionando diciannove presenze con la divisa andalusa. Lo scorso anno è riapprodata in terra svedese, indossando la maglia del BK Häcken fino a pochi giorni fa, quando Julia decide di venire qui in Italia per il Como.
Sono molto entusiasta e felice di trasferirmi al Como Women e di iniziare la nuova stagione – ha dichiarato Julia Karlernäs sui canali ufficiali del club lariano – è un ottimo club, con grandi ambizioni e non vedo l’ora di cominciare gli allenamenti con la squadra. Penso di essere una calciatrice che può portare esperienza, mentalità e fisicità per cercare di ottenere la salvezza in Serie A. Il primo anno in una categoria superiore può risultare sicuramente difficile, ma penso che con la giusta attitudine alla vittoria e lo sforzo collettivo si possono raggiungere grandi traguardi. La Serie A è un campionato che è cresciuto molto velocemente negli ultimi anni ed è ora una delle migliori leghe in Europa. Voglio debuttare il prima possibile per confrontarmi con le migliori giocatrici del campionato“.
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.