Photo Credit: Chievo Verona Women FM

“Tornare a casa”. Dopo due stagioni trascorse con la maglia del Tavagnacco, Zoe Caneo ritrova il club a cui è stata legata praticamente per tutta la sua vita calcistica o quasi. Con i nostri colori la centrocampista è letteralmente cresciuta, dal momento che ha tirato i primi calci a un pallone in quella che allora si chiamava ancora Fortitudo, per poi mettere in fila ben dieci campionati con la Prima Squadra.
Stagioni impossibili da dimenticare, come quella “dei record” nel 2011/12, una cavalcata senza sconfitte che valse quella storica prima volta in Serie A che anche lei visse da protagonista.
Dopodiché, la piena maturazione calcistica con cui si impose negli anni da perno della mediana e che nel 2020 la spinge a provare una nuova avventura in Friuli.
Le strade del Chievo Women e di Zoe, però, non potevano non incrociarsi ancora.
Per un vero “Cuore Matto” che non ha mai smesso di essere tale, il futuro non poteva non tingersi ancora una volta di gialloblù.

Ciao Zoe, bentornata al Chievo! Quali sono le tue sensazioni in questi primi giorni della tua “seconda vita” gialloblù? Com’è stato ritrovare vecchi amici e luoghi?
“Le sensazioni in questi primi giorni sono del tutto positive. Si percepisce la voglia di crescere e di far bene tutte insieme. Ritrovare vecchie amicizie e luoghi è stato emozionante, sono davvero contenta di essere tornata”.

Cosa si prova a ritornare nella società in cui sei cresciuta e a rivestire la stessa maglia che hai difeso per 10 stagioni? Cosa ti ha spinta a ripartire da qui?
“Tornare a vestire questa maglia per me è un grande orgoglio. Sono tornata perché sento che il Chievo ha ancora tanto da darmi e io altrettanto da dare alla società”.

Quanto ti senti cresciuta o in cosa ti senti diversa rispetto a tre anni fa?
“Mi sento cresciuta sotto ogni punto di vista: umano, caratteriale, tecnico-tattico. L’esperienza lontano da casa è stata molto formativa e mi ha aiutata a voler dare sempre il massimo in ogni circostanza, sia calcistica che non”.

Da giovanissima hai fatto parte anche della squadra della storica promozione in A, disputando anche diverse partite nella massima serie. Secondo te qui ci sono i presupposti per tornare a toccare quella dimensione?
“I presupposti per tornare a giocare in Serie A ci sono tutti. La società è cresciuta in maniera esponenziale sotto ogni punto di vista. Per me è un onore e un orgoglio essere tornata a casa”.

Cosa ti aspetti a livello personale da questa stagione?
“A livello personale mi aspetto di continuare a crescere allenamento dopo allenamento e di aiutare il più possibile le giovani in squadra”.

Da “Cuore Matto” qual eri e che sicuramente sarai ancora, vuoi fare un saluto ai tifosi gialloblù?
“Faccio un grande saluto a tutti i tifosi gialloblù, mi auguro che ci possano sostenere durante tutta la stagione, per noi sono fondamentali. Sono sicura che regaleremo grandi emozioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here