La Juventus Women si mette in mostra in Coppa Italia. Vittoria ampia e convincente sul campo della Pink Bari: 4 a 1 finale. La doppietta di Barbara Bonansea (capitana per l’occasione) la riporta a prendere confidenza con il gol, Maria Alves e Zamanian le autrici delle altri rete. Gol della bandiera per la Pink Bari siglato da Helmvall.

L’undici iniziale scelto da Rita Guarino presenta alcuni cambi rispetto alla formazione tipo del campionato, basti pensare alle titolatissime Girelli e Cernoia che si trovano in panchina. Inamovibile ancora una volta Arianna Caruso, sempre più importante nello scacchiere bianconero e titolare anche in Coppa Italia.

Il secondo tempo però, a risultato ormai archiviato, l’allenatrice inizia la girandola di cambi dando opportunità di esordio importanti. Sara Caiazzo, classe 2003, subentra al posto di Hyyrynen nel ruolo di difensore centrale. Entra anche Berti, al posto di Caruso, classe 2003 che era fuori da diverso tempo a causa di un infortunio al ginocchio. Infine Ippolito entra sostituendo Bonansea (e andando vicino al gol all’80esimo) e Giordano (classe 2002) al posto di Boattin.

Al termine della gara Rita Guarino rilascia alcune dichiarazioni a Juventus TV e si dimostra molto soddisfatta. “Abbiamo chiuso la partita in 15 minuti, sono molto contenta dell’approccio alla gara. Questo ha permesso di far giocare con giù continuità chi ha avuto poco spazio e soprattutto le giovani. Importante l’esordio di Caiazzo, alla prima assoluta con la prima squadra“.

Credit Photo: Fabio Vanzi

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.