Il campo e l’orario scelti per disputare la finale di Coppa Italia di Serie C sono quelli delle grandi occasioni: mercoledì 19 aprile 2017 alle 20:30 al Centro Federale “Tino Carta” di Sa Rodia. 
La tensione delle ragazze è palpabile fin dalla partenza da Sassari, che cresce quando un piccolo intoppo costringe la squadra ad un cambio di mezzo a Siligo. 
Per la gara secca contro il Villacidro designate in terna arbitrale: Maria Grazia Poddighe, Eleonora Pilo e Monica Ortu; in caso di parità previsti tempi supplementari e rigori.

Per il Villacidro: Lasio, Peddio, Cocco, Siddi, Lai Alessandra (C), Strada, Nurchis, Scanu, Frongia, Pinna, Tomasi. A disposizione: Lai Giorgia. Allenatore: Carlo Cogoni.
In rossoblu Mister Tore Arca schiera: Razzu, Zucca, Mannoni, Ambrosio, Sanna, Monti, Piras, Senes, Razzoli, Carta (C), Ladu. In panchina: Lella Sau.

Dopo una prima fase interlocutoria di studio da parte di entrambe le squadre, complice anche la viscosità del campo sintetico a cui molte delle ragazze non sono abituate, al 15’ la prima emozione della marcatura è per il capitano rossoblu Claudia Carta ma l’esultanza viene interrotta per la segnalazione di un fuorigioco. Qualche minuto dopo una bella progressione di Floriana Monti che, sulla trequarti campo, serve un pallone tra le maglie difensive delle ragazze in giallo, e raggiunge Maria Grazia Ladu. Con la freddezza di una veterana, nonostante i suoi 16 anni, lo mette alle spalle del portiere con un delizioso pallonetto.
 Al 30’ la gloria personale è proprio per Monti: azione personale per smarcarsi, tiro a incrociare e doppio vantaggio per le torresine.
Mister Cogoni sprona le sue ragazze che provano a rimettersi in partita. Anche per loro una rete annullata: tiro da fuori, traversa e ribattuta sotto porta dell’attaccante che però si trovava oltre la linea difensiva al momento della prima stoccata. È di Roberta Razzoli la terza marcatura di giornata. Il terzino rossoblu, oggi con la 10 sulle spalle e in veste di centrocampista, va a raccogliere dall’aria piccola un bel cross di Marina Senes. Sullo scadere del primo tempo Ladu prova a restituire il favore a Monti che con un tiro al volo colpisce la traversa bassa dando al pubblico, accorso per l’evento, la sensazione del gol.

Il primo tempo si chiude sullo 0-3. Alla ripresa le formazioni si ripresentano in campo invariate.
A seminare il panico tra i difendenti del Villacidro è sempre Ladu che al 5’ si invola palla al piede sulla fascia, cross in mezzo per Carta che mette appena sopra la traversa. 
Cambio per il Villacidro: esce Strada per Giorgia Lai al 14’. 
Al tabellino marcatori, prima della seconda rete personale per la n.9 rossoblu, si iscrive anche Francesca Piras che sfoga la sua rabbia per i tanti infortuni stagionali con uno splendido gol dal vertice dell’area. Ora le sassaresi conducono per 6 a 0. Prima dello scadere altri due marcature per l’attaccante della Nazionale Under 16, in partenza per il Torneo della Nazioni a Gradisca e per Marina Senes che all’86’ controlla e infila di piatto concretizzando un’azione personale e prepotente di Razzoli. Al triplice fischio la conferma ufficiale: per la FC Sassari Torres Femminile è doppietta, Campionato e Coppa Italia. Una conquista che ci auguriamo possa proiettarle ancor di più nel calcio che meritano.

Andrea Budroni: “Per una società giovane come la nostra, poter esporre in bacheca 2 trofei su 2 competizioni disputate è motivo d’orgoglio: orgoglio rosso blu e Sassarese. In qualità di Presidente rappresento la società nella sua interezza e mi sento di dover ringraziare tutte le ragazze per l’impegno e la determinazione che hanno messo in campo fino a ieri sera, una su tutte Erica Razzu – sappiamo noi e lei il perché – per il suo grande spirito di sacrificio oltre ogni ostacolo; grande Erica! Al mister Bruno Putzu vanno i miei più sinceri auguri e ringraziamenti per l’impegno profuso in tutto l’anno anche in condizioni lavorative “complicate”. Ma il ringraziamento più grande lo lascio per mister Tore Arca che ha saputo guidare un gruppo di pazze scatenate e le ha fatte diventare una squadra, un gruppo unito e battagliero, ha dato un motivo tattico importante e ci ha fatto vedere un bel calcio e ci ha insegnato che nella vita si può sempre migliorare. Credo che il mister ci darà ancora tanta qualità da poter far sì che le ragazze siano all’altezza della nuova esperienza nella B nazionale. Infine il ringraziamento del cuore va a Francesco Muggianu per essersi sempre messo a totale disposizione della squadra nelle vesti di direttore sportivo e team manager a 360°.

Credit Photo: Comunicato Stampa (Sassari Torres Femminile)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here