La Roma dopo la cinque vittorie consecutive in campionato e in particolare dopo l’ultima ottenuta nel derby della capitale contro la Lazio, si prepara ad affrontare con grinta l’ultimo impegno della stagione ovvero la gara di sabato 18 dicembre alle ore 12,30 in terra campana contro il Pomigliano, già battuta proprio a domicilio con il punteggio di 2-1.  

Le campionesse in carica della Coppa Italia hanno tutte le intenzioni di cercare di onorare e difendere questo titolo, e lo faranno al meglio con la loro classica grinta e cattiveria sportiva messa in mostra in queste ultime 5 giornate di campionato anche contro il Pomigliano che, dal canto suo, arriva a questa gara dopo la bella vittoria contro una diretta concorrente per la salvezza, ovvero il Napoli, e non c’è dubbio che venderanno cara la pelle.

Le lupacchiotte in questo momento preciso della stagione, sembrano, però, avere più benzina nelle gambe in tutti i vari reparti, e avere a disposizione anche in panchina diversi assi nella manica da calare nel match in caso le cose si mettessero non bene, ma parlare di una singola giocatrice in questa squadra risulterebbe riduttivo, infatti le giallorosse stanno facendo della fame del collettivo e della grinta dello stesso gruppo l’arma migliore che fino a qui le ha portate a questa striscia positiva di vittorie che le hanno anche permesso di agganciare il Sassuolo, al secondo posto in classifica alle spalle di una Juventus spaziale.

Detto questo, con il Pomigliano non sarà affatto una passeggiata, ma ci prepariamo ad assistere all’ennesima battaglia sportiva, come del resto è stato nel derby, questo a riprova che anche le squadre meno attrezzate poi trovano stimoli e voglia di fare un gran bene, in particolare quando devono affrontare squadre più blasonate.

Anche questa volta, come è stato proprio nel derby di domenica scorsa, la pressione è tutta sulle spalle delle campionesse in carica di questa Coppa Italia, che dovranno essere brave a sbloccare fin da subito il risultato se non vogliono soffrire fino alla fine e cercare come sempre di giocare il proprio calcio manovrato e ad attrazione offensiva.

Credit Photo: Andra Cippitelli

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.