parma-calcio-femminile-ilenia-nicoli

Nei gironi scorsi Ilenia Nicoli allenatore del Parma Femminile è stata protagonista di un collegamento radiofonico nella trasmissione “Palla in Tribuna”. Questo un estratto della chiacchierata che ha visto in prima battuta il tecnico delle ducali.

Sul suo approdo a Parma
“Il calcio ha bisogno di vivere su progetti, perciò ho sposato immediatamente quello del Parma, perché tra l’altro è molto convincente. Ho sentito la dedizione e l’amore di questa Società per cercare di far crescere il movimento, ed essendone pienamente dentro da tantissimi anni, prima come giocatrice e poi come allenatrice, ho sentito il cuore battere. Mi sono sentita subito i colori gialloblù fortemente nella pancia”.

Sui trascorsi da giocatrice
“Nella mia carriera ho fatto anche in tempo ad allenarmi per un paio di anni con Milena Bertolini a Modena. Poi abbiamo giocato assieme anche al Foroni Verona. Dico sempre alle mie giocatrici che hanno la fortuna di vivere il calcio di oggi e spiego loro anche alcuni particolari di come era il calcio quando giocavo io, che serve a rendere veramente di più l’idea di quello che possono avere oggi, perché non se ne rendono conto”.

Sulla stagione alle porte
“Sarà un campionato difficile, ostico, perché tutti i campionati lo sono. Il fatto di avere la possibilità di allenare una squadra competitiva questo non lo posso nascondere, anzi, io mi sto divertendo moltissimo perché le ragazze si applicano molto e anche la qualità delle calciatrici è piuttosto importante. Detto questo, cercheremo, naturalmente, di fare quello che ci è stato chiesto, cioè cercare di vincere questo campionato”.

Sulle idee tattiche
“Il sistema di gioco che prediligo è il 3-4-1-2 che permette di lavorare con la difesa a tre, ma non con il rientro a cinque, ma a quattro, e permette di lavorare in ampiezza, è un sistema molto offensivo che consente di lavorare molto sugli interscambi, quindi non tanto sul ruolo, ma sugli spazi che si creano”.