Nella seconda giornata di Eccellenza femminile laziale il Morena ospitava il Latina Calcio 1932: successo delle ospiti che si impongono per 0-6. Le reti delle nerazzurre portano le firme nel primo tempo di Straolzini, al 21′ e al 24′, mentre nella ripresa a segno sono andate Milan, al 19′, Furci, al 37′ e al 42′, e Nardecchia, al 45′.
A parlare per il Latina al termine della gara le calciatrici Luana Furci e Francesca Nardecchia.
 
Luana Furci:Oggi è stata una partita particolare per me perché avendo un infortunio muscolare sono partita dalla panchina. La voglia di giocare era tanta che nel momento in cui il mister mi ha detto di entrare ho dato tutta me stessa andando in rete non una ma ben due volte. L’emozione era tanta perchè segnare per la mia città ma soprattutto per la mia squadra è stata una cosa indescrivibile. Credo tanto in noi perché siamo una squadra molto unita e compatta. Ci sono i presupposti giusti per giocarcela alla pari con tutte le squadre del nostro girone. Ringrazio molto la mia società perché ha creato tutto questo ma ringrazio soprattutto il mister Pupatello perché nonostante non fossi al 100% ha creduto in me e nelle mie potenzialità. Proprio per questo ho dedicato a lui il primo goal in segno di riconoscenza”.

Francesca Nardecchia:È stata una bella partita, mi sentivo in condizione. Abbiamo comunque rischiato all’inizio perché potevano riaprire la partita sul 2 a 0. Tecnicamente e fisicamente siamo state superiori a loro, anche se abbiamo perso la concentrazione in alcuni momenti. Nel secondo tempo la squadra avversaria è calata moltissimo e anche con dei cambi siamo riuscite a chiudere la partita. Sono molto soddisfatta della nostra prestazione e spero che sia solo una delle tante altre vittorie”.