Giornata di vigilia per la Fiorentina Femminile. Domani, sabato 14 ottobre, la squadra gigliata scenderà in campo a Bari contro la Pink. Trasferta ostica per la squadra di Antonio Cincotta che deve confermare il trend positivo. “Con la Roma è stata un gara equilbrata – sostiene l’allenatore viola – due eurogoal, interventi difensivi e grandi parate. Il pareggio è un risultato giusto. Abbiamo assistito ad un match disputato da due formazioni a viso aperto”.

Il coach non vuole abbassare la guardia in vista della gara in Puglia: “non ci sono favorite. Stiamo ritrovando gioco e dobbiamo proseguire su questo binario anche a Bari”. Rispetto alla scorsa settimana, le toscane vedono l’infermeria svuotarsi: “abbiamo recuperato a pieno regime Mascarello dopo la quarantena post Nazionale. Ci sono diverse calciatrici affaticate ma niente di grave. Sceglierò al meglio nelle prossime ore”.

L’assenza dei tifosi, come anche sottolineato da Martina Fusini a Team Talk “ci sta danneggiando enormemente. I tifosi viola sono i più caldi d’Italia. Il fattore casalingo è importante. Quest’anno senza di loro abbiamo fatto meno punti in casa rispetto alle stagioni passate. Purtroppo dobbiamo abituarci a gestire questa situazione ancora per qualche mese”, conclude il tecnico con una flebile speranza.

L’occasione per Antonio Cincotta è anche buona per ricevere una calorosa gratificazione. Il calciatore dell’Atalanta Matteo Pessina ha esordito in Nazionale nella recente gara contro l’Estonia. Sulla sua pagina social ha rilasciato una dichiarazione: “quando avevo 9 anni ricordo con grande affetto il mio primo allenatore. E’ stato uno dei pochi ad imprimermi quella determinazione e quella voglia di vincere allenamento dopo allenamento. Ringrazio il mister Antonio Cincotta e spero di avere la possibilità di lavorare con lui in futuro”, conclude il centrocampista atalantino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here