L’Hellas Verona ha dato inizio al “Salotto Gialloblù”, podcast trasmesso su vari piattaforme con personaggi della squadra veneta. La prima invitata negli studi scaligeri è stata Asia Bragonzi, attaccante in prestito dalla Juventus. Queste le sue parole ai microfoni societari.

“Tra noi e mister Pachera c’è un legame importante” esordisce la classe 2001. “Sta aiutando molto la squadra. Siamo molto unite, un gruppo un po’ tutte sceme, tutte molto giovani, tranne 2/3. Le veterane sono le peggio ma ci aiutano tanto. Ci vogliamo bene”.

Importante la vittoria dell’ultimo turno: “Felicissime dei tre punti contro il Pink Bari. C’era una super tensione prima del match, era LA partita. E come queste ce ne devono essere altre ogni domenica.”

Ora però testa alla prossima partita. “Contro la Fiorentina dobbiamo dar tutto, è una squadra forte, ma in questo campionato non c’è una squadra materasso . Della Fiorentina temo di più Tatiana Bonetti. Giochiamo come sappiamo, con tranquillità non abbiamo niente da perdere”.

Stagione di prime volte per la stella della Nazionale Under 19: “Tanta emozione per le prime due reti in Serie A. Anche se solo su rigore, ma arriveranno anche quelli in azione. Con le rovesciate ci provo sempre, riesco a prendere bene il tempo. Mi piacciono, magari se facessi goal…[ride]”

L’attaccante riserva qualche commento benevolo anche alle sue compagne. “Non potrei fare a meno di Caterina Ambrosi, ci fa sempre sorridere ed è un gran centrale difensivo. Un’altra è Veronica Pasini, mi trovo molto bene con lei, mi è dispiaciuto subito per il suo infortunio. Jelencic mi ha impressionato, fisicamente è una bestia. Non molla mai su ogni pallone ed entra forte sull’avversaria”.

Toccante l’audio che la mamma di Asia ha lasciato: “Per i miei genitori è stata dura, avere solo una figlia che è sempre fuori di casa non è facile. Operò io li ringrazio, dalla prima volta che mi hanno portato agli allenamenti fino ad ora”.

Credit Photo: Federico Fenzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here