lazio-calcio5-denise-d'angelo

Si avvicina l’ultima di campionato della Serie A di calcio a 5 prevista in questo week-end. La Lazio, reduce dalla semifinale scudetto dello scorso anno e già qualificata ai play-off, sarà opposta all’Irpinia. Tra le biancocelesti abbiamo raggiunto la classe ’90 Denise D’Angelo, in rosa dal 2015, che ha aperto la chiacchierata sulla recente Final Four di Bisceglie:

“Le Final Four sono sempre speciali. Si tratta di un evento che nell’aria lascia sempre qualcosa di particolare già nei giorni precedenti. Ci tenevamo a fare bene, il sogno era quello di toglierci una grossa soddisfazione che inseguiamo da tanti anni. Mi è piaciuta la risposta del pubblico di Bisceglie, caldo e numeroso. Nella finale, che abbiamo visto dagli spalti, il calore è stato tanto e vedere un palazzetto totalmente pieno è un biglietto da visita per il nostro movimento”.

“La semifinale con la Kick Off è stata molto aperta ed è rimasta totalmente in equilibrio sino a metà secondo tempo. Poi gli episodi hanno fatto la differenza, come l’infortunio alla nostra Cecilia Barca alla quale facciamo un grande augurio di pronta guarigione. Anche il primo gol loro ha cambiato un po’ tutto, c’è tanto dispiacere perchè sapevamo di una gara decisa dai dettagli. Abbiamo provato a rimetterla in piedi, anche con il quinto di movimento, ma non è andata come volevamo. Resta tanto amaro, è vero che altre volte non siamo arrivate lontanissime dal traguardo ma anche questa lascia tanto dispiacere”.

“Ora ci aspetta la gara per l’Irpinia, per noi ai fini della classifica non cambia molto ma in casa vogliamo chiudere bene l’anno con una vittoria. La stagione, infatti, è stata complicata per tante problematiche. Ci portiamo dentro tanti momenti che ci aiuteranno per il futuro e il gruppo che si è fortificato sempre di più e si è dimostrato unito in ogni circostanza”.