Nel  massimo torneo di calcio a 5 femminile una delle squadra che ha cominciato meglio la stagione è il Granzette. Il team veneto si trova infatti al quinto posto della graduatoria, grazie ai 16 punti conquistati nelle nove uscite di campionato. Il capitano del quintetto del club di Rovigo è Ilaria Andreasi che da anni veste la casacca nero-arancione: abbiamo raggiunto per una breve intervista proprio la classe ’91 originaria di Castelguglielmo.

Ilaria avete ripreso dopo il torneo passato, che ricordo resta di quell’annata?
“L’anno scorso è stato molto complicato! Mettiamoci lo scotto della prima stagione nella massima serie e diversi infortuni importanti, non siamo riuscite a fare il campionato che volevamo. Abbiamo però raggiunto una salvezza storica e questo è stato l’importante”.

In questa stagione quali erano i tuoi obiettivi e quali quelli della squadra?
“Ci siamo ritrovate a settembre con tanta voglia di ricominciare, con un nuovo allenatore in panchina che ci ha trasmesso subito la sua mentalità ed il suo modo di giocare.
L’obiettivo collettivo era sicuramente fare un’annata migliore di quella passata, dimostrando che ci siamo eccome anche noi! Il mio obiettivo è sempre quello di lavorare molto per apprendere il più possibile e migliorare ogni settimana! Ho la fortuna di giocare con atlete straordinarie dalle quali cerco di imparare il massimo”.

Avete conquistato 16 punti in campionato. Che stagione è stata per voi? Soddisfatte?
“Non possiamo che essere soddisfatte per la grande prima parte di campionato! Sappiamo però che è ancora lunga e molto dura per cui non dobbiamo mai abbassare l’attenzione”.

Gara con la Lazio rinviata. Come state preparando il ritorno sul parquet per il 2022?
“Dopo un po’ di meritata pausa per tutte, abbiamo ripreso da dove ci eravamo fermate ovvero preparando al meglio ogni singolo dettaglio che fa poi la differenza in questa categoria. Peccato non giocare domenica ma auguro alle giocatrici della Lazio una pronta guarigione”.

Come reputi la tua stagione?
“Sono molto esigente da me stessa per cui mi aspetto sempre di fare meglio!
I risulti positivi aiutano sicuramente a lavorare con maggiore serenità per cui dobbiamo continuare così”.

Ti aspettavi un torneo di Serie A cosi equilibrato?
“Ci sono sicuramente due squadre superiori però il bello di questa categoria è che ogni gara è da vivere e non si sa mai cosa potrà accadere fino al suono della sirena finale”.

Cosa ti auguri per il 2022?
“Mi auguro di continuare il nostro percorso nei migliori dei modi e di giocare ogni partita ad alto livello! Ci giocheremo per la prima volta le fasi finali di Coppa e non vediamo l’ora! Sempre forza Granzette”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here