Il Brescia ha perso in casa per 2-1 contro il Tavagnacco, e tra le più positive in casa bresciana la centrocampista Serena Magri.
«Siamo entrate in campo bene, ma dopo il primo gol abbiamo abbassato il ritmo di fronte ad una delle squadre più in forma che abbiamo incontrato. E’ stata una prova mediocre da parte nostra, ma abbiamo cercato di lottare su tutti i palloni».

Come mai non c’è stata una reazione importante dopo il primo gol del Tavagnacco?
«Non lo so, non l’abbiamo capito anche noi. Probabilmente perché non si trovava spazio e non riuscivamo a giocare il pallone con fluidità, e quindi mancando il fraseggio abbiamo forse perso il coraggio di fare la giocata in più».

Nulla è perduto, chiaramente, la classifica dà modo di guardare al futuro ancora con fiducia, a patto che ci sia una reazione sicuramente emotiva, di furore agonistico già a partire da domenica prossima sul campo del Chievo.
«Sì, questa, come tutte le sconfitte, ci darà modo di imparare e di migliorarci. Già da domani (lunedi, ndr) prepareremo al meglio la sfida contro il Chievo».

Photo Credit: Brescia Calcio Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here