IL TABELLINO di Fiorentina 1 – Sassuolo 6

Fiorentina (4-4-2): Tasselli, Cafferata, Kravets, Vitale, Vigilucci, Catena, Bouquete, Mascarello, Neto, Lundin, Sabatino.

Sassuolo (4-3-3): Lemey, Philtjens, Orsi, Parisi, Santoro, Dubcova, Mihashi,  Filangeri, Cantore, Clelland, Bugeja.

Reti: 2’ Sabatino (F), 42’ 53’ 55’ 78’Clelland (F), ’74 Philtjens, ’89 Dubcova.
Ammonizioni: Philtjens (S), Parisi (S), Lemey (S).


LE PAGELLE :

FIORENTINA (4-4-2)

Tasselli 5 Giornata da dimenticare, buone uscite su Clelland nel primo tempo, troppo poco reattiva nella ripresa anche se non colpevole sulla poca chiusura delle sue compagne in difesa.

Cafferata 5 Si lascia scappare troppo le attaccanti ospiti, sia Clelland che Dubcova, per le reti che compromettono troppo la gara. (46’ st Aronsson 5) Non entra in partita, esordio che lascia a desiderare, concede troppo a Clelland.

Kravets 5 Troppo rilassata, a parte una buona concentrazione in fase di avvio, non entra in partita e cala di minuto in minuto. (80’ Baldi SV) Nulla cambia: risultato e struttura in campo.

Vitale 5 Colpevole di essere nel settore difensivo, e di non aver reagito con la giusta concentrazione dopo il vantaggio ospite, gara in discesa e non rientrata più con la concentrazione in campo.

Vigilucci 5 Chiusure poco efficaci in una partita non giocata nel giusto modo. Forte calo nel secondo tempo.

Neto 5.5 Qualche buona giocata si è vista nella prima frazione, con giro palla del centro campo con Boquete, poi un forte calo. (80’ Breitner SV) Ingresso tardivo che cambia poco sul campo.

Catena 5.5 Dopo le reti avversarie, non riesce più a portar palla nell’area avversaria, concedendo troppo e tutto al centrocampo del Sassuolo nelle ripartenze. (57’ Monnecchi 5.5) Messa nella mischia per portare fiato e reazione al gruppo, a parte qualche fuga in fascia, non crea gioco e lascia correre.

Mascarello 5.5 Anche per lei un inizio gara, ed un primo tempo, giocato con un piglio dinamico; poi non ha più ragionato nel controllo di palla ed ha concesso molto alle avversarie.

Boquete 6 Quarantacinque minuti di buon calcio, esordio positivo in viola, poi complice una squadra arrendevole si è dovuta adeguare a giocare leggermente nelle chiusure e non ha prodotto nulla in avanti.

Lundin 6 Un buon primo tempo, poi lascia spazio all’esordio di Giacinti, suo l’assist del vantaggio per le viola. (46’ st Giacinti 5.5) Esordio in chiaroscuro, più che viola: a parte due tiri non ha dato il massimo per recuperare la gara.

Sabatino 6 Sua la rete del vantaggio, ottimo senso del gol, peccato che dopo i primi 45 minuti, anche con l’ingresso della Giacinti, non ha saputo valorizzare e crederci su tutte le palle.

A disp. Schroffengger, Huchet, Russo, Fortunati.

All. Patrizia Panico 5.5 Amareggiata ne esce con la solita convinzione di avere del potenziale in campo, il lavoro per le sue ragazze sarà molto complesso, deve ancora insegnare, alle sue ragazze,  la cattiveria si deve avere sul campo per tutti i novanta minuti: due tempi, due gare.


SASSUOLO (4-3-3)

Lemey 6.5  Un inizio di partita poco lucido sul colpo di testa di Sabatino, poi si è dimostrata più reattiva e presente su tutte le poche occasioni viola.

Philtjens 6.5 Buone chiusure su Sabatino e ottimo il suo gol nella ripresa. Grande carattere e senso della posizione. (90’ Pellinghelli SV) Il mister le regala l’ingresso in campo in una giornata di festa.

Parisi 6.5 Vigile nel centrocampo, suoi i lanci per le verticalizzazioni in fascia, gioca con molta preparazione e con capacità tecniche lodevoli. (80’ Brignoli SV) Porta fiato alle sue compagne

Mihashi 6 Inizio di partita stentato, poi si riprende e bene, dinamica e con uno spigliato gioco di palla che ha lanciato in fascia due azioni a rete.

Bugeja 6.5 Coordina le compagne in una gara, iniziata male, ma che ha ripreso con diligenza e carattere.

(90’ Iriguchi SV) Ingresso influente, entra ai tre fischi.

Dudcova 7 Una delle migliori in campo, suoi gli assist vincenti per la Clelland, e sua una rete di pregevole fattura: gran giocate che hanno lasciato a guardare la difesa viola.

Cantore 7 Sempre molto concentrata e pronta alla cavalcata verso l’area avversaria, un ottimo secondo tempo dove la vista coordinare non solo il centro campo ma anche le azioni a rete. (90+1 Ferrato SV) Alza le braccia e grida vittoria!

Orsi 7 Ottime le marcature, sopra tutto nel secondo tempo che non ha mollato la Giacinti, concedendo molto poco alle avversarie.

Clelland 7.5 Un poker che la proietta di fatto e con merito al comando della classifica dei marcatori: una gara corretta e giocata con rispetto delle sue ex compagne, non esulta in nessuno dei suoi quattro gol, e riceve gli applausi di tutta la tribuna. (Pondini SV)

Santoro 6.5 Gara molto positiva, ascolta i consigli del suo allenatore, e porta dinamismo e certezze per le finalizzazioni della ripresa.

Filangeri 6.5 Altra ottima gara, sempre in partita, giuste le scelte e giusti i passaggi alle sue compagne. Lavora molto per l’ottima riuscita di un match giocato ad altissimo livello.

A disp. Benoit, Mak, Aldini, Lauria.

All Gianpiero Piovani 7 Un premio alla sua costanza e tanto lavoro. Già nel girone di andata si era dimostrato un ottimo preparatore e in questo inizio si rivela uno dei migliori allenatori della serie A.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.