Terzo derby stagionale e terza vittoria rossonera. La squadra di Maurizio Ganz si impone per 2 a1 ribaltando il vantaggio neroazzurro e sfruttando nel migliore dei modi la superiorità numerica avuta dopo l’espulsione di Merlo al 70°minuto. Il primo tempo è caratterizzato da alcune imprecisioni tecniche e ritmo basso mentre nel secondo, anche dopo il vantaggio interista, si è alzato il livello agonistico e anche la qualità del gioco Per quanto visto in campo il pareggio era il risultato più giusto, ma nel calcio vige sempre la stessa regola, vince chi segna un gol  in più dell’avversario

Sistema di gioco (di base)
Milan 1-4-3-3
Inter 1-4-4-2 (1-4-3-3 in fase offensiva)


SITUAZIONI TATTICHE MILAN

Calcio d’angolo a favore: (marcatura Inter a zona)

Tutti i calci d’angolo sono stati battuti da destra o da sinistra allo stesso modo (a sinistra)

(a destra)

a parte questo angolo (schema)

Disposizione tattica costruzione dal basso

si vedono le possibili triangolazioni … con il mediano che si abbassa

Perfetta linea difensiva

Tarenzi in fuorigioco

Errore su retro passaggio:

pallone da colpire di testa, così il portiere può prenderla con le mani

in difficoltà è costretto ad un intervento al volo con i piedi rischioso

Diagonale “efficace” sul 2 palo (gol del pareggio)

Calci piazzati a favore
Una costante dei calci piazzati di questo campionato (quasi tutti quelli che ho analizzato), è che anche se molto distanti dalla porta (centrali o laterali non fa differenza) vengono tutti calciati verso l’area (e non fa eccezione questa partita)

laterale … da centrocampo


 SITUAZIONI TATTICHE INTER

Calcio d’angolo a favore: (marcatura Milan a zona) 

Errori di tattica individuale e di squadra:

nei primi minuti di gara c’è un retropassaggio rischioso al portiere che deve calciare frettolosamente la palla in out perchè pressato dall’avversario

3 giocatrici milaniste contro 2 neroazzurre (al limite dell’area piccola)
… disimpegno errato (Milan in pressing)

palla persa pericolosamente
… Marinelli non scarica per la compagna che “vede” il gioco

(bisogna sempre valutare la zona del campo)

palla persa e rimessa Milan
… Aprile (pressata) calcia in out

aveva tutto il tempo per portarsela in area a prenderla con le mani (non era un retropassaggio)

Marinelli non vede la compagna libera e calcia in porta con un angolo di tiro molto stretto (parata)
… stessa situazione con Regina Baresi che non serve la compagna (traversone basso) che si trova in ottima posizione (si vede anche che guarda in centro area)

calcia in porta con un angolo molto stretto (parata)
… Questa situazione è più difficile perchè Marinelli avrebbe dovuto calciare di prima intenzione una palla che arrivava a mezza altezza dalle retrovie

calcia anche bene di sinistro
… anticipata dalla difesa

il gol mancato dal Milan (c’è un errore di marcatura).

il difensore non si accorge dell’attaccante che gli arriva alle spalle

per la direzione di corsa e l’angolo con la traiettoria del pallone, ha calciato con il piede corretto

Gol di Valentina Giacinti

allineamento non corretto nel “momento” del traversone (anche le 3 giocatrici fuori area sono libere da marcatura)
… la difendente “liscia” il pallone di testa
… bel gesto tecnico dell’attaccante rossonera

Alcune situazioni interessanti:

bel lancio per Tarenzi … intercettato dal difensore

la doppia occasione nel primo tempo con il punteggio sollo 0 a 0
… forse il difensore poteva intercettare la palla

si libera molto bene e va al tiro impegnando l’estremo difensore milanista
… sulla ribattuta anche Terenzi impegna il portiere rossonero

Punizione laterale

come per il Milan, anche l’Inter calcia le punizioni distanti dalla linea di fondo direttamente in area


PIÙ & MENO

+ del Milan:diligente tatticamente ha espresso un buon gioco di squadra: voto positivo a tutte (un punto in più alla “guerriera” Valentina Giacinti, rigore sbagliato a  parte)

+ dell’Inter: bene il secondo tempo dove è riuscita con alcune ripartenze a mettere in (potenziale) difficoltà la retroguardia milanista. Anche in inferiorità numerica ha cercato di proporsi nella metà campo avversaria. Bene Tarenzi e Marinelli (che deve migliorare la propria tattica individuale)

– del Milan: impreciso nel tiro da fuori area e impreparato a qualche ripartenza Inter.
Nove calci d’angolo non sfruttati adeguatamente

– dell’Inter: primo tempo con alcuni errori tecnici e “solo” una (doppia) occasione da gol.
Nessuna costruzione dal basso, molti rinvii da fondocampo (scelta tattica?) quasi tutti preda delle giocatrici rossonere. Alcune scelte sbagliate in zona gol (Regina Baresi non pervenuta)

Ingenua Merlo a saltare con le braccia larghe sul tiro di Valentina Giacinti.

 

Alessandro Caviola
Allenatore UEFA B,istruttore di scuola calcio CONI-FIGC,collaboro come Football analyst con società maschili di Serie D ed Eccellenza Ho “scoperto” l’importanza dell’analisi video,registrando e analizzando le squadre che allenavo. Sono una persona resiliente, ottimista e positiva. Nel 2013 ho allenato una squadra mista nella categoria Giovanissimi. Oltre alla passione per il calcio,mi piace suonare la chitarra,viaggiare e fare camminate in montagna.