ChievoVerona Valpo – Roma Women: 0-5 (0-3)

Reti: 1’ Zecca (R), 13’ e 21’ Serturini (R), 84’ Piemonte (R), 93’ Simonetti (R)

ChievoVerona Valpo: Gritti, Motta, Zanoletti, Salamon, Ledri, Sardu, Prost (54’ Tardini), Mascanzoni De. (66’ Riboldi), Boni, Tarenzi (81’ Mason), Pirone

A disposizione: Sargenti, Faccioli, Mascanzoni Da., Varriale, Riboldi, Tardini Mason

Allenatore: Emiliano Bonazzoli

Roma Women: Pipitone, Lipman, Bitzer (80’ Soffia), Di Criscio, Simonetti, Zecca (76’ Piemonte), Bernauer, Bartoli, Serturini, Greggi, Bonfantini (66’ Labate)

A disposizione: Casaroli, Soffia, Cunsolo, Labate, Piemonte, Antonsdottir, Swaby

Allenatore: Elisabetta Bavagnoli

Arbitro: Giorgio Vergaro di Bari, Assistenti Sigg. Francesco Guarino di Novara e Simone Corradini di Basso Friuli

Ammonizioni: Zanoletti (C)

Sabato primaverile quest’oggi allo Stadio Olivieri, casa del confronto tra ChievoVerona Valpo e Roma Women. Pronti via e le ospiti imprimono subito il proprio sigillo sul match. Dopo cinquanta secondi d’orologio è Zecca a cambiare il tabellino di giornata: la numero nove giallorossa si coordina alla perfezione da zona decentrata e con un destro perfetto trafigge un’incolpevole Gritti. Il Valpo risponde all’8’ con Tarenzi che dopo essersi liberata della diretta marcatrice lascia partire un pericoloso tiro-cross, non raccolto dalle sue compagne di squadra. Un acuto che però si rivela un fuoco di paglia, in quanto cinque minuti più tardi la Roma sigla il raddoppio. Bartoli è straordinaria a pescare Serurini in verticale con un colpo da biliardo d’esterno, la giovane promessa della Nazionale si infiltra nell’aria di rigore gialloblù e batte con precisione l’estremo difensore locale. Il Chievo non riesce a carburare e al 21’ riceve il terzo schiaffo di giornata: è sempre Serturini, con uno splendido destro a giro sul secondo palo, a calare il tris capitolino. Al 38’ la formazione di mister Elisabetta Bavagnoli sfiora il poker con Greggi, lesta a raccogliere la sfera dopo un disimpegno clivense sbagliato, ma non altrettanto a superare Gritti da ottima posizione. Le ragazze di Emiliano Bonazzoli si svegliano ad una manciata di secondi dall’intervallo con Mascanzoni che sibila la traversa su suggerimento di Tarenzi. La ripresa inizia sulla falsariga della prima frazione, con la Roma a fare la partita e le veronesi a difendersi, provando a ripartire in contropiede. I primi venti minuti di gioco sono avari di emozioni e bisogna attendere il 66’ per vedere una grande azione delle romane con Simonetti, che con una veronica si smarca al limite dell’area e calcia a rete, col palo che però dice di «no». Le veronesi battono un colpo un minuto più tardi con la solita Tarenzi, il cui tiro è stoppato efficacemente da capitan Bartoli. Alla mezzora è Pirone a provarci dalla grande distanza, non inquadrando però lo specchio della porta difesa da Pipitone. La compagine laziale a cinque dalla fine colpisce per la quarta volta: Serturini pennella una perfetta punizione dalla sinistra per l’accorrente Piemonte che di piatto fissa il 4-0. Il parziale muta nuovamente al 93’ grazie alla marcatura di Simonetti e al triplice fischio è tanta la delusione per un Valpo che ora dovrà riordinare velocemente le idee in vista dell’importantissima trasferta di settimana prossima a Tavagnacco.

Credit Photo: ChievoVerona Valpo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here