Photo Credit: U.S. Sampdoria

Terminata la sosta nazionali, la Serie A femminile torna a regalare spettacolo. Nella loro prima partita casalinga stagionale, le blucerchiate hanno infatti strappato i tre punti al Pomigliano chiudendo la seconda giornata a punteggio pieno. Proprio come nella trasferta contro il Sassuolo, le ragazze di mister Cincotta hanno dimostrato grande personalità e capacità di rimanere in partita fino alla fine, compiendo anche stavolta una straordinaria rimonta. Ad appena dieci minuti dal fischio d’inizio, infatti, le padroni di casa sono già in svantaggio dopo la grande azione personale di Sena Das Neves Tatiely Cristina.

Dopo aver protetto palla con il fisico e aver eluso la copertura di Čonč, l’attaccante brasiliana insacca alle spalle di Tampieri quasi dalla linea di fondo, mettendo a segno una rete da applausi. Rabbiosa la risposta della Sampdoria Women, vicina al pareggio al 20′ con lo strappo inarrestabile di Kelly Gago, disinnescato dall’intervento attento dell’estremo difensore partenopeo. Il match è in una fase molto concitata e, poco più tardi, una delle due ex di turno, Ana Lucía Martínez, va vicina al raddoppio.

Una dura legge del calcio, però, dice che per ogni goal mancato si corre il rischio di subirne uno e, mentre il cronometro del direttore di gara segna il 24′, Giorgia Spinelli realizza una punizione semplicemente perfetta che scheggia la traversa e regala l’1-1 alla sua Samp. Il primo tempo si chiude dunque in parità e, nei primi dieci minuti della ripresa, le padroni di casa sfiorano la remuntada dapprima con la traversa di capitan Tarenzi e, successivamente, con la clamorosa occasione sprecata dalla Gago a pochi passi dal portiere avversario.

Il Pomigliano arranca ma non cede e, tra il 58′ e il 59′, una super Tampieri salva il risultato deviando in angolo l’insidioso destro a giro della Martínez. L’attaccante guatemalteca non ci sta e, pochi minuti più tardi, serve un assist al bacio ad un’altra ex doriana, Debora Novellino, dopo aver creato scompiglio nella metà campo avversaria. La numero 33 granata, però, non riesce ad angolare a sufficienza il tiro, permettendo all’estremo difensore blucerchiato di intercettare la conclusione senza troppi problemi nonostante la distanza ravvicinata.

In un momento tanto complicato, due dei pilastri della formazione genovese salgono in cattedra e, come tante altre volte, risolvono la situazione. Al 67′, infatti, capitan Tarenzi entra in area palla al piede, costringendo la difesa avversaria a commettere fallo per fermarla. La responsabilità di calciare dagli undici metri tocca a Yoreli Rincón che, con grande esperienza e lucidità, batte a rete di potenza e porta la Samp in vantaggio. Nonostante i molteplici cambi e le spinte nel finale, il match di Bogliasco termina dunque 2-1 per le padroni di casa che, la prossima settimana, proveranno a portare a casa anche la terza vittoria consecutiva contro il Como Women.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.