Nel quarto episodio delle Storie di Empowerment della Juventus Women, Cecilia Salvai racconta di come cerca di essere un esempio positivo nei confronti delle più giovani.

«Essendo me stessa sia in campo sia fuori non penso se sto dando un esempio giusto o no. Io sono me stessa, se qualcuno vuole prendermi d’esempio sia libero di farlo. Penso di trasmettere giusti valori, disciplina e comportamento. Anno dopo anno sto iniziando a sentire questa responsabilità soprattutto perché con gli anni che passano iniziano ad arrivare in Prima Squadra ragazze che hanno 10 anni meno di me. Inizio a dire: “Ok, non sono più la più piccolina del gruppo”. Però mi piace fare da chioccia alle ragazze, le vedo ogni giorno e c’è un rapporto diretto. Spero che attraverso comportamenti, parole, social di dare il giusto esempio alle ragazzine che hanno il sogno di giocare a calcio e di raggiungere il punto dove vogliono arrivare, il più in alto possibile. Se sei in grado di porti i giusti obiettivi poi fai di tutto per raggiungerli, dal periodo più brutto che possa capitarti a quello più bello».

Credit Photo: Andrea Amato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here