Le ultime stagioni hanno visto la Fiorentina tra le principali protagoniste del campionato italiano, ma quest’anno i sostenitori della viola hanno dovuto fare i conti con un rinnovamento dell’ambiente che ha avuto qualche conseguenza sui risultati ottenuti nella prima parte di campionato.
La Fiorentina, infatti, ha collezionato 4 vittorie, un pareggio e 6 sconfitte, per un totale di 13 punti (6 in casa e 7 in trasferta), che l’hanno collocata in una tranquilla posizione di metà classifica.
Le toscane hanno realizzato 20 gol (8 dei quali sono stati opera di bomber Daniela Sabatino) subendone 17 e hanno trovato equilibrio tra le marcature in casa (10) e quelle in trasferta (10), mentre al passivo lontano da Firenze sono state incassate 7 reti contro le 10 casalinghe.
Buona parte dei gol segnati sono giunti sui finali dei due tempi di gioco, a testimonianza di quanto l’allenatrice Patrizia Panico sia riuscita a tenere alta l’attenzione della squadra nei momenti più delicati delle partite.
La Fiorentina ha dimostrato di avere una fase offensiva molto efficace, grazie anche al prezioso contributo in fase di finalizzazione di Daniela Sabatino, ma allo stesso tempo ha subìto molti gol; rinforzare la difesa e aggiungere giocatrici di qualità grazie al contributo del mercato anche in altri ruoli, sicuramente può essere un buon viatico per riportare la viola a volare alto e l’arrivo di Boquete dal Milan la dice lunga sulle intenzioni della società di costruire il futuro a partire già dalla seconda parte della stagione corrente, con un’ulteriore firma importante che quasi certamente arriverà nelle prossime ore.


STATISTICHE FIORENTINA FEMMINILE
CLASSIFICA: 7°
PUNTI: 13
GOAL FATTI: 20
GOAL SUBITI: 17
MIGLIOR MARCATORE: 8 GOAL DANIELA SABATINO

 

Sono nato a Napoli e da alcuni anni vivo a Perugia. Tecnico qualificato Uefa B, attivo nel calcio femminile dal 2011. Ho guidato alcune squadre nei campionati regionali e sono stato nello staff tecnico di società anche nei campionati nazionali. Ho deciso di dedicarmi esclusivamente al calcio femminile perché sono convinto che in Italia ci sia un grande margine di crescita e che sia arrivato il momento di valorizzare le nostre ragazze. Attualmente alleno una squadra femminile nel campionato regionale umbro.