Si riparte con la 10° di campionato, dopo la pausa della nostra Nazionale, e subito troviamo il big match tra la capolista Juventus e la squadra rivelazione di questa edizione il Sassuolo. Lo scorso anno allo Stadio Ricci terminò 0 a 3 per le bianco-nere e fu la prima sconfitta in casa da parte delle ragazze di Piovani. La rinnovata formazione nero-verde non mollerà un centimetro e darà filo da torcere alle campionesse d’Italia. Sarà un incontro seguitissimo sopra tutto per le dirette avversarie che attendono un passo falso delle due per scalare in classifica. La capolista è la favorita e se uscisse vincente andrebbe a più sei proprio dalla squadra più in forma ed la diretta avversaria per la corsa allo scudetto. Contrariamente una vittoria da parte delle padrone di casa le porterebbe in testa a pari merito candidandosi con forza al successo finale.

Intanto Domenica allo stadio Vismara andrà in scena il “derby della Madonnina”: tra Milan ed Inter. Altra bella gara con il duello tra le rosso-nere di Ganz e le nero-azzurre di Rita Guarino. Tra le due vi sono solo tre punti di differenza, a favore delle padrone di casa, e sicuramente nessuna delle due formazioni vorrà piegarsi all’altra. Forse un risultato di parità è quello più auspicabile.

Fiorentina contro Pomigliano si giocherà al Gino Bozzi, dove le ragazze di Panico potrebbe ben figurare. La classifica vede le campane avanti di un solo punto, entrambe però reduci da sconfitte pesanti (due per il Pomigliano e ben tre per la Fiorentina). Le viola cercano certezze e questa è la gara della verità che le porterebbe in una zona di classifica accettabile per poi cercare le rivincite nel nuovo anno.

La Sampdoria di Cincotta ospita la Roma di Spugna. Le blu-cerchiate reduci da un pareggio ed una sconfitta devo fare punti ed hanno il difficile compito di farli proprio sulla squadra più costante (tre gare di fila vinte) che milita al quarto posto a soli due punti sul Milan (terzo). Sarà la prima volta che le padrone di casa affrontano in Serie A questa formazione ma il tecnico avrà certamente calcolato ogni mossa per non cadere in casa contro le giallo-rosse.

Napoli ed Empoli sarà la sfida per “non mollare”. Le due formazioni sono presso chè identiche, ad un solo punto di differenza, con la stessa differenza reti ed un gioco che evidenziata gli alti ed i bassi del loro gioco. Un pareggio sarebbe il risultato più auspicabile, anche se andrebbe a favore delle partenopee che giocano in trasferta. Sicuramente entrambe si trovano in una zona di classifica poco sicura, ed i tre punti sono ambiti, per non restare troppo in basso ad una sola gara dalla fine di questo poco soddisfacente 2021.

Ultimo incontro tra i fanalini di coda: tra Lazio e Hellas Verona. Uno scontro che non porterà molti cambiamenti in classifica, anche perchè il divario tra le grandi è già nettamente evidenziato. Le padrone di casa non hanno ancora vinto una gara in questo torneo e questa sfida sarà forse l’unica occasione di poterlo fare. Le scaligere con un solo punto, in virtù di un solo pari con il Napoli, non andranno nella capitale a stare a guardare: anche in questa partita il livello di gioco, e la voglia di non cadere nella rete avversaria, sarà alto.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.