La Roma porta a casa un punto sul campo della capolista Juventus e tutti si chiedono se basteranno questi soli 3 punti per vincere lo scudetto. Bianconere senza attacco, con Hurtig in tribuna, e Bonansea e Girelli utilizzate come mezze punte la Juve non trova il modulo vincente di inizio campionato. Montemurro non vuole trovare alibi e cercherà di lavorare per portare a casa il lavoro svolto, ma sarà ancora difficile. Mancano solo 6 gare (Napoli-Lazio e Milan fuori casa e Inter-Samp e Sassuolo a Vinovo) e questi 18 punti a disposizione dovranno essere calcolati in modo strategico vincendo più gare possibili se si vuole tener testa alle rivali. La Roma potrebbe avere più chance poiché affronterà squadre poco motivate (come la Lazio già retrocessa ed il Verona, ed una Fiorentina in evidente calo mentale che lotta solo per non essere risucchiata in B con la nuova riforma) perciò un campionato alla portata di Alessandro Spugna, forse la 18° giornata contro il Sassuolo, vincendo, potrebbe essere la gara scudetto.

Delusione e rammarico persiste a Firenze dove le viola, nonostante una formazione di ragazze preparate e con valori tecnici di livello, non trovano punti e proseguono il campionato in modo opaco e poco stimolante. Fiorentina che cade al Garrone è l’ennesimo segnale che la squadra non gira, senza nulla togliere all’ottima gara delle ragazze di Cincotta, e le gare ancora da disputare contro il Milan, l’ Inter e la Roma saranno assai difficili per portare a casa punti in chiave salvezza. Unica possibilità che la diretta rivale: il Napoli, faccia peggio delle gigliate, ma questo scenario non dovrà essere preso a modello per il prestigio di una squadra come la Fiorentina.

Empoli prosegue il suo cammino vincente, dopo aver superato la Juve nello scorso week-end, e passa di misura a Verona. Le ragazze di Veronica Brutti oramai in serie B restano, con la Lazio, la squadra con la peggior difesa (subendo ad oggi 46 gol), con soli 6 reti in attivo in tutto l’arco del campionato e con pochi stimoli di gioco. Le undici di Ulderici, invece, tengono bene la settima posizione (al di sopra di un Pomigliano che si rivela squadra preparata ed ostica) e dovranno giocarsi le rimanenti 6 gare in modo oculato e parsimonioso per portare a casa questo prestigio: di essere tra le 10 grandi società della massima serie.

L’ Inter lascia i tre punti ad un Pomigliano corsaro. Le Pantere passano di misura al Giacinto Facchetti e si portano ad un punto sopra l’ Empoli, al settimo posto di classifica.

Un Pomigliano che stupisce ma convince, mentre le ragazze di Rita Guarino incassano la seconda sconfitta di fila nel momento più negativo della stagione. Adesso ler nero-azzurre incontreranno la Sampdoria di Cincotta e sarà una gara molto tosta.

Il Milan di Ganz cede un prezioso punto al Napoli sul campo amico del Vismara. Un pronostico che alla vigilia della gara nessuno avrebbe scommesso, invece, il buon gioco delle partenopee e la tenacia dimostrata in campo hanno permesso alle undici di Domenichetti di strappare questo risultato. Il prossimo week-end il Napoli ospiterà la capolista e sarà gara vera.

Chiude la giornata un altro risultato che fa scalpore: la Lazio supera il Sassuolo per 3 reti a 1, anche questo score alla vigilia non avrebbe convinto nessun scommettitore, ebbene, dopo una gara ricca di emozioni sono le aquile a vincere e convincere. Tre punti che alle Laziali portano solo morale, anche se a meno sei dal termine non serviranno molto, mentre le nero-verdi questa sconfitta pesa molto. Un Sassuolo che aveva perso solamente contro le prime di classifica, ovvero Juve e Roma, lascia lo sconcerto e cede il passo alla Roma in chiave Champions. Mancano ancora sei incontri e Piovani dovrà resettare questo match e correre al tutto per tutto fino alla fine.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.