Sabato pomeriggio, 25 Settembre 2021, è tempo di riprendere il proprio cammino in campionato per il Milan di Giacinti, sempre più stella della nostra Nazionale e di mister Ganz. 

L’impegno questa volta è di quello da far tremare i polsi, infatti sul campo meneghino alle 14.30 arriverà il Sassuolo che, come il Milan, è a punteggio pieno a 9 punti, frutto di altrettante 3 belle e convincenti vittorie ottenute nelle prime giornate di campionato. Le rossonere pertanto vengono subito chiamate in questa quarta giornata di campionato al test verità, per saggiare se i sogni di ascendere al trono di anti Juventus per questa stagione possano essere reali oppure no. Il Sassuolo, a differenza di altri club fino ad ora incontrati dal Milan, rappresenta ormai da un buon biennio una realtà ben collaudata e difficile da piegare sul campo, sia a livello tecnico che psicologico. E proprio quest’ultima dovrebbe essere l’arma in più di un Milan che, in questa stagione ha saputo mettere in campo forza di volontà, determinazione e cinismo, con il quale è riuscito sempre a strappare punti nelle prime tre uscite in campionato, rispettivamente contro Verona, Sampdoria e Lazio. 

Un Milan che conosciamo ormai bene tutti, che fa leva sul suo strapotere offensivo, di cui capitan Giacinti è la stella, ma che da quest’anno è sorretto anche da un centrocampo robusto, solido e soprattutto molto intelligente nel scegliere il tempo delle sue giocate per innescare e lanciare proprio la sua bomber e le altre attaccanti che, di volta in volta, mister Ganz schiererà in campo per l’occasione. La gara con il Sassuolo sarà pertanto un test probante, anche per vedere contro una formazione forte, fresca, che fa della cattiveria agonistica e delle sue ripartenze in campo aperto la sua arma vincente, come Giacinti e compagne affronteranno l’ostacolo, conscio che in questa gara si alza anche l’asticella della difficoltà (come lo è stato in parte lo scorso campionato, dove Milan e Sassuolo hanno dato vita ad uno scontro a distanza in classifica davvero interessante), e se sapranno fin da domani mettere subito la freccia per il sorpasso per rimanere aggrappate al treno di testa. 

Credit Photo: Fabrizio Brioschi

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.